La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > bandelle > AA.VV. - Autori Vari > Dal comunismo al consumismo

Oct 14 2009

scrittori "italieni"

Dal comunismo al consumismo

di Sara Gradoni

Mihai Mircea Butcovan

Romania, anni ’80 e ’90. Sono questi gli anni cruciali di un paese in transizione, di un paese che si sta avvicinando sempre di più a noi, anche se ci sembra ancora tanto lontano e poco decifrabile. Butcovan ci mostra la sua autentica Romania in questa raccolta di poesie scritte tra il 1986 e il 1999, durante e dopo la dittatura comunista, “al preside che m’ha lasciato l’indelebile ricordo di un pugno nella schiena durante la ‘visita di lavoro’ di Nicolae Ceausescu… perché non gridavo gli slogan predisposti sul suo foglietto”.
La raccolta di poesie, molte delle quali già inserite in varie antologie, è corredata dalle fotografie di un insegnante ferrarese (co-autore di Porno Bloc e mediatore culturale) che ha fatto, con la macchina fotografica, un percorso analogo, dal consumismo al post-comunismo, cogliendo contraddizioni e responsabilità in mondi vicini e lontani che, lo si voglia o no, ci riguardano.
Il volume si apre con un articolo scritto il 13 luglio 2007, sette mesi dall’ingresso della Romania nell’Unione Europea, per Internazionale; è un appello verso una parte dei mezzi di comunicazione colpevole di aver collaborato alla creazione di una xenofobia di massa: “Caro cronista razzista, perché non contribuisci anche tu a costruire relazioni, non muri, comunità e non brutalità, umanità e non genocidio. Tu, con la penna e talvolta il microfono in mano, hai una grande responsabilità. Non scrivere quell’articolo razzista.” La raccolta si chiude con un articolo pubblicato su Il Manifesto del 17 febbraio 2009, da cui emerge una drammatica e graffiante analisi sul ricorrente “problema sicurezza” in Italia, dal titolo “Di che cosa dovremmo avere paura”.
Dalle composizioni si nota una personalità forte ed originale, che coniuga alla sensibilità uno spirito critico ostinato. Un’intensa umanità si contrappone alla crudezza delle esperienze vissute in prima persona, ma i passi sono permeati da una serenità che sa portare con sé difficoltà, dolori e fatica.
Mihai Mircea Butcovan è nato nel 1969 in Transilvania e vive in Italia dal 1991.
Narratore e poeta e vincitore di premi letterari, collabora con varie riviste e giornali tra cui Internazionale e Il Manifesto.

Scritto da: Sara Gradoni

Data: 14-10-2009

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 6451 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli