La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > bandelle > AA.VV. - Autori Vari > 102 racconti zen

Oct 14 2009

American writers

102 racconti zen

di Guido Keim

Richard Brautigan


Nel 1947, quando avevo dodici anni, avevo diciassette gatti. C’erano gatti maschi, gatte mamme e micini. Andavo a pescare per loro in uno stagno lontano un chilometro. I gattini giocavano con una cordicella sotto il cielo azzurro. [tratto dal racconto "Diciassette gatti morti" – N.d.R.]

Lo stile narrativo di Brautigan trasforma un sentimento, un ricordo, un sapore lontano, un’ombra persa nei meandri della mente, in un racconto, in un’istantanea, in una meravigliosa leggera e sfocata polaroid che scatena in noi ricordi e pensieri. Ricordi comuni a tutti noi, in quanto umanità. È proprio questo il tema e il filo conduttore della narrativa di Brautigan: la riscoperta dell’umanità, della forza delle cose piccole e apparentemente insignificanti, della malinconia che si mischia con un’infinita speranza nel totale “non senso” degli accadimenti della vita.
102 storie, ovvero 102 momenti diversi per capire, sognare, immaginare e imparare, scritte da un artista che è stato il maestro della generazione di scrittori nati dopo la Beat Generation. Brautigan, morto suicida nel 1987, si annovera tra i grandi della letteratura “underground” americana.

Scritto da: Guido Keim

Data: 14-10-2009

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 6570 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli