La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Chiaroscuro > Chiaroscuro > Diego Marani all'Ariosto di Sera

Apr 04 2005

Galeotto fu il libro-Il Compagno di Scuola

Diego Marani all'Ariosto di Sera

di Alberto Amorelli

L'amicizia, la scuola la vita negli anni 70

Diego MaraniL’associazione Galeotto fu il Libro si fregia questa volta della presenza dello scrittore, linguista Diego Marani. L’autore di Il Compagno di Scuola è stato ospite all’Ariosto di Sera giovedì 31 Marzo.
Il romanzo racconta dei travagliati cinque anni di scuola superiore di Marani, nella seconda metà degli anni 70.
Alla serata erano presenti oltre allo scrittore ferrarese, tutta la sua ex-classe di liceo protagonista del libro, l’amico fraterno Sandro ( il compagno di scuola del titolo del romanzo), il professor Fiocchi, responsabile del progetto Galeotto fu il Libro,e tutti i ragazzi dell’associazione.
La sala della biblioteca de liceo era colma di gente, tanto da far fare alle ragazze in servizio alla biblioteca gli straordinari aggiungendo sedie. Da subito la presentazione del romanzo si è dimostrata scoppiettante con Marani che ha scambiato battute e divertenti reminder con Sandro ed i suoi vecchi compagni di scuola, rendendo il clima della serata oltremodo rilassato e amichevole.
Puntuali come sempre sono state le domande dei ragazzi di Galeotto fu il Libro, interessati a sapere come le decisioni dello scrittore hanno cambiato la sua vita, e cosa fosse accaduto se egli non avesse scelto particolari strade come lasciare il paesino di origine (Tresigallo), partire per l’estero oppure dedicarsi alla professione di linguista, ricordiamo che Marani è l’inventore della lingua conosciuta come Europanto.
Scopriamo quindi i sentimenti di amore e odio dello scrittore nei confronti del Liceo Ariosto, il rapporto con i suoi compagni, con Sandro, le scelte politiche che alla fine degli anni 70 sembravano guidare ogni passo della tua vita, il ricordo del saggio nonno contadino, il rapporto con i genitori, con l’amore e con le differenze tra paese e città.
Devo dire in conclusione che sono rimasto piacevolmente colpito della serata, sarà che ho fatto l’Ariosto anch’io, sarà che scrivo, sarà che bene o male tutti i giovani di Ferrara vorrebbero lasciare la propria città perché sta troppo stretta, chissà… fatto sta che Diego Marani ha conquistato, in poco più di due ore di dialogo, l’intera sala di lettura della biblioteca del Liceo Classico Ariosto…

Abitammo per cinque anni gli stessi banchi senza mai conoscerci davvero. Dopo fu un sollievo dimenticarci. Ma la memoria è come un ghiacciaio, che scivola e impercettibilmente si arrotola su se stesso. Così oggi è ritornato a galla nella mia mente il ricordo di te.


Diego Marani, Il compagno di scuola, Bompiani 2005.

Scritto da: Alberto Amorelli

Data: 04-04-2005

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 8552 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli