La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Chiaroscuro > Chiaroscuro > I Denti del Drago, Ellery Queen

Dec 22 2005

Ellery Queen scrive di Ellery Queen

I Denti del Drago, Ellery Queen

di Alberto Amorelli

un giallo Natale?

I Denti del Drago Vi presenterò Beau Rummel. No, non Lord Brummel, quello era un elegantone inglese, nato nell’anno 1778...Ho detto proprio Beau Rummel, nato in Cherry Street, New York City, nell’anno 1914.


Ci sono passioni lettererie a cui di tanto in tanto ritorni, tra un best seller e un intramontabile classico, tieni sempre il posto per un qualche libro del tuo genere preferito. Io, ho due ambiti a cui tra un libro e l’altro ritorno, il fantasy e il romanzo giallo.
Proprio in vece di questa tendenze qualche settimana fa mi è capitato tra le mani un vecchio libro di Ellery Queen che si era nascosto in qualche modo nella mia sovraffollata libreria.
Chi è Ellery Queen? Forse la domanda migliore è cos’è !
Ellery Queen è una sigla dietro la quale si celano i due scrittori Frederick Dannay e Manfred Lee, coppia di cugini polacchi di origine ebraica, nati entrambi nel 1905, è degli anni trenta il primo romanzo con protagonista il raffinato detective newyorkese.
Una soluzione letteraria, a mio giudizio, geniale è che Ellery Queen sia il nome del detective ma anche il nome dello scrittore dei romanzi.
Mi è dunque capitato tra le mani I Denti del Drago romanzo del ‘39 della serie.
I Denti del Drago 2In questo giallo Ellery Queen è affiancato dal rude ma coraggioso Beau Rummel, amico e socio dell’agenzia investigativa Queen-Rummel.
I due soci si trovano invischiati in un caso complicato, la morte di un multi-milionario e le assurde clausole previste dal suo testamento.
Dapprima Ellery e Beau dovranno trovare le due eredi di questo milionario e poi proteggerle dagli svariati tentativi di omicidio che sembrano occorrere alle due ragazze. Presto la trama si infittisce, fino a non riuscire più a distinguere chi è la vittima e chi il carnefice.
Sarà solo l’arguzia di Ellery a risolvere il mistero. In una scena madre finale dove, come da tradizione, tutti gli implicati nel caso sono riuniti in una stanza, attendendo solo che Ellery riveli il nome del colpevole.
Come sempre il colpevole sarà arrestato. Trama semplice, lineare e ottimistica.
Spesso è un piacere crogiolarsi nelle sensazioni di un romanzo in cui tutto va al posto giusto, in cui buoni e cattivi sono distinti, in cui il colpevole viene sempre arrestato.
Lo so che è irreale, anche ingenuo, ma ogni tanto che male c’è a sognare un mondo dove tutto va sempre a finire per il verso giusto?


Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire (Italo Calvino)



Buon Natale a Tutti.





Consigli per gli acquisti: I Denti del Drago, Ellery Queen, Oscar Mondadori.

Scritto da: Alberto Amorelli

Data: 22-12-2005

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 10782 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli