RECENSIONI \ Tredici passi per entrare nel sound

il nuovo album degli Aperfectcircle

di Ilaria Battistella
home oa > Musica > Recensioni > Tredici passi per entrare nel sound

Thirteenth step coverGli Aperfectcircle ci riprovano con Thirteenth step ed una nuova formazione: al progetto di Maynard Keenan (voce dei Tool) e del chitarrista Billy Howerdel si alleano in pianta stabile anche Jeordie White (ex Marilyn Manson) e James Iha (ex Smashing Pumpkins). Il risultato è quello che ci si poteva aspettare, un sound più rivolto al dark-ambient, ma pur sempre ricco di slanci vitali, un sound che non dimentica il rock degli esordi, che portò al gruppo così tanta inattesa fortuna.
La differenza di stile dal precedente album si nota dal primo ascolto, cominciando proprio dal brano d’ apertura, The Package, la cui scura ed essenziale melodia scoppia nella chitarra distorta del ritornello, ricordando peraltro altri brani come Pet e The outsider, potente sotto ogni punto di vista, sia musicale che interpretativo.
The noose, più riflessiva ed intima, può essere un esempio di questa “svolta atmosferica”. Weak and powerless è una parentesi melodica, in perfetto stile Aperfectcircle, tutta giocata su chitarra e voce che trasmettono (come al solito) pura malinconia.
Blue punta il tutto per tutto sugli effetti e Vanishing non fa che trascinarsi in giochi di canti e cori di sottofondo, ricordando per quanto riguarda l’ atmosfera lo stile dei Cure, o perché no, dei Joy Division con “qualche” supporto tecnologico in più!
Un arpeggio di chitarra, un sintetizzatore molto abile e degli archi in sottofondo riescono a creare l’ incanto evocativo di A stranger, mentre Crimes è un episodio a sé, strettamente musicale, quasi un’ ipnosi effettuata sull’ ascoltatore, e per questo motivo simile come impatto alla melodia alienante di Lullaby.
Lasciare da parte qualche canzone dispiace, non ce n’è una che non meriti di essere citata.
Ancora una volta gli Aperfectcircle ci danno prova di essere ben consapevoli delle loro potenzialità artistiche, proponendo un’ opera matura, completa, calibrata, dalle mille sfumature, un pugno di canzoni da lasciar correre dentro, da ascoltare, riascoltare e riascoltare, senza mai esserne stanchi.

01-02-2006 - visite: 8850

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict