occhiaperti.net - dedicato ai giovaniQui si parla la tua stessa lingua.
Anzi, ci parli tu.

Comune di Ferrara

Occhiaperti.net è un sito realizzato da uno staff giovane
coordinamento e gestione a cura di U.O. AGIO AdolescentiGIOvani
collabora con lo staff, entra a farne parte

LA PACE E' PER SEMPRE
diario rubrica
PER LA PACE
CONTRO LA GUERRA
down - vai alla fine della pagina
OcchiAperti.Net > ARKIVIO > SPOTNOTIZIE/CRONISTA PER SCELTA > Rapporto difficile... per chi li ha.
direfarechattare
Area Giovani •
Stile Libero •
Musica •
Terza Pagina •
Newsletter •
Cinema •
Vento in faccia •
Map & Tag •
Basta che non esageri •
Senza Polemica •
Un Fiume di Musica •


soldi & soldi
Rapporto difficile... per chi li ha.
Meglio sperperarli o risparmiarli? Sudarli o trovarseli già intasca?

Non si parla di risparmio se non per qualche obbiettivo mirato Giovani e soldi: rapporto difficile

Soldi, soldi, soldi, tanti soldi…, chi ha tanti soldi vive come un pascià…! Ma che rapporto intercorre al giorno d'oggi tra i giovani e il denaro? Bella domanda… Beh, a questo quesito si può rispondere affermando che la nuova generazione ha un ottimo rapporto con i soldi, anche perché vediamo nei negozi, nei locali, maneggiare con una notevole disinvoltura quelle banconote colorate come se fossero dei semplicissimi foglietti di carta, a cui molte volte non si attribuisce la giusta importanza. Ma lasciamo in disparte questo filosofare; diciamo solo che gli adolescenti di questi ultimi anni sono molto legati al “dio denaro”.

I ragazzi di oggi, a quanto dimostrano, possiedono per la maggior parte, una quantità di contante nel portafogli che è indiscutibilmente superiore a quella di cui disponevano i ragazzi di 30 anni fa. Tutto ciò grazie al benessere economico in cui viviamo, che ci ha messo nelle condizioni di poter spendere e spandere. Tuttavia all'interno della società si possono distinguere due categorie di giovani: la prima contiene coloro che vengono “finanziati” da mamma e papà, mentre della seconda fanno parte quei giovani che per arrotondare la “paghetta” settimanale o mensile, si destreggiano in qualche lavoro part-time o nei week-end. È necessario sottolineare che quest'ultimi sono in notevole minoranza.
Possiamo ora considerare come viene utilizzato questo denaro. Per la maggior parte viene speso per acquistare capi d'abbigliamento firmati, infatti è molto difficile (per non dire quasi impossibile) incontrare un ragazzo o una ragazza che non abbia ai piedi un paio di Adidas, Nike o qualsiasi altro marchio famoso, oppure che non indossi una maglietta di marca; ma naturalmente i soldi sono indispensabili per il divertimento: una cena con gli amici, un paio d'ore in sala giochi e una serata in discoteca (anche se non si bevono molti drinks), sgonfiano di sicuro notevolmente le tasche. Non parliamo poi dei giorni di festa come compleanni, il Natale, e per i più fortunati anche San Valentino e i vari anniversari, dove le uscite di denaro sono consistenti a causa dei regali che di solito si fanno a genitori, amici e fidanzate/i (quelli più costosi). Se proprio vogliamo dirla tutta, per molti giovani della mia età, anche il fatto di fumare è un notevole fattore di spesa.

Qualcuno si chiederà: e il risparmio? Parola tabù! Questo termine non esiste nella quotidianità giovanile, e se per pura casualità si fosse costretti a risparmiare, lo si farebbe solamente in vista di una futura vacanza lontano dai genitori (ovvio!), o in vista di una spesa ingente quale può essere l'acquisto di un'automobile, oppure scolasticamente parlando, in vista di una gita all'estero.

E se non si riesce a risparmiare? Domanda da un miliardo di lire… pari a 516.456,90 Euro; naturalmente ci pensano mamma, papà, zie, zii e nonni. Parliamo ora dell'influenza che provoca il denaro nei comportamenti dei ragazzi. Oggi noi giovani tendiamo a rispettare e invidiare bonariamente quei nostri coetanei che indossano le firme piu trandy del momento e che girano sempre con il gruzzoletto nel portamonete. In poche parole: più soldi uguale più "figo", anche se a volte questi mini Paperon De Paperoni si dimostrano un po' infantili, arroganti e snob addirittura selezionando gli amici. Non tutti si comportano in questo modo, infatti alcuni (molto pochi) si rendono conto delle loro disponibilità finanziarie dimostrandosi solidali con gli amici stessi e non curandosi se quest'ultimi indossano vestiti firmati oppure no.

Bisogna ammettere che i soldi sono una parte fondamentale della vita di tutti i giorni.

Il mondo ruota attorno al denaro, infatti qualsiasi cosa richiede un compenso monetario. Si lavora per i soldi! Essi permettono di mangiare, vestirsi, scaldarsi e soddisfare le necessità primarie degli esseri umani. Indubbiamente i soldi non fanno la felicità, ma aiutano a vivere meglio! Qualcuno ai suoi tempi disse: «I soldi non fanno la felicità, figurarsi la miseria».

Simone Santelia - Itc Zanon (simontech6@libero.it - febbraio 2002)

Alessandro Zangara



ultima modifica
up - vai a inizio pagina
25-09-2003
Comune di Ferrara Comune di Ferrara - Ass.to alle Politiche per i Giovani U.O. A.GIO AdolescentiGIOvani Portale del Comune di Ferrara
Copyright 2002 Comune di Ferrara - tutti i diritti riservati.
La duplicazione parziale o totale dei contenuti di questo sito è possibile
ma vincolata a determinate specifiche di licenza definite dalla redazione