RECENSIONI \ Misery Is A Butterfly

L'ultimo capolavoro dei Blonde Redhead

di Clas
home oa > Musica > Recensioni > Misery Is A Butterfly

I Blonde Redhead per me sono una questione complicata. Il primo contatto con loro l’ho avuto a circa 14 anni, quando mio fratello mi portò ad uno dei miei primi concerti e mi diede una maglietta rossa sulla quale era disegnato in bianco il profilo di una donna e un fumetto con scritto “Attention Communists”. Ma io non avevo ancora ascoltato il rock dei gemelli Simone ed Amedeo Pace e di Kazu. Poi l’anno scorso,amedeo, simone e kazu sapendo che i Blonde Redhead si sarebbero esibiti per Ferrara Sotto Le Stelle, ho ascoltato Melody Of Certain Damaged Lemon e l’ep Melodie Citronique, in modo da arrivare un minimo preparata al concerto. Mi piacevano, li ho trovati molto in gamba dal vivo, ma ora la storia è diversa. Con Misery Is A Butterfly ho capito davvero il loro stile, così personale, eccentrico ma delicato, uno degli album più romantici degli ultimi tempi. Elephant Woman ha un non so che di retrò e il pianoforte dà un tocco barocco al pezzo; la voce zuccherosa e infantile di Amedeo Pace apre Doll Is Mine. Anticipation è un esempio delle atmosfere oniriche dell’album, assieme alla eccezionale Maddening Cloud, attraversate dai raggi di un arcobaleno flebile, appena dopo la pioggia. Equus è caratterizzata da una traccia ritmica accattivante e dalla fanciullesca voce di Kazu Makino; a Magic Mountain ci si abbandona nell’oblio, in un regno incantato, assieme ai fantasmi, che compaiono anche in Falling Man...I know a ghost will walk trough walls yet I’m just a man still learning how to fall. Melody è una triste ninna nanna; in Messenger risalta l’uso degli archi come nella semplice quanto geniale Misery Is A blonde redheadButterfly. Pink Love, vagamente psichedelica,può rientrare nella musica da camera: porta suoni lattiginosi ed echi ovattati. A questa nuova dimensione dei Blonde Redhead ha probabilmente contribuito il passaggio dalla Touch And Go all’etichetta 4AD , da sempre sensibile a suoni particolari e personali(Gus Gus, Mojave 3, Thievery Corporation…). Con Misery Is A Butterfly sembra di venire trasportati in un quadro romantico, c’è qualcosa di ottocentesco ma estremamente moderno in questo album, qualcosa di fantastico, fiabesco, di fresco e allo stesso tempo impolverato e nascosto.

01-02-2006 - visite: 10479

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict