occhiaperti.net - dedicato ai giovaniQui si parla la tua stessa lingua.
Anzi, ci parli tu.

Comune di Ferrara

Occhiaperti.net è un sito realizzato da uno staff giovane
coordinamento e gestione a cura di U.O. AGIO AdolescentiGIOvani
collabora con lo staff, entra a farne parte

LA PACE E' PER SEMPRE
diario rubrica
PER LA PACE
CONTRO LA GUERRA
down - vai alla fine della pagina
OcchiAperti.Net > ARKIVIO > SPOTNOTIZIE/CRONISTA PER SCELTA > L'ambiente? Ho altro a cui pensare...
direfarechattare
Area Giovani •
Stile Libero •
Musica •
Terza Pagina •
Newsletter •
Cinema •
Vento in faccia •
Map & Tag •
Basta che non esageri •
Senza Polemica •
Un Fiume di Musica •


Una ricerca conferma il disinteresse di molti
L'ambiente? Ho altro a cui pensare...
giovane, inquinatore e sprecone

Da "IL MESSAGGERO" Lunedì 4 Marzo 2002
I ragazzi italiani ultimi in Europa
Rispetto per l’ambiente? Ai giovani non interessa
ROMA - Non fanno una bella figura i ragazzi del Bel Paese confrontati con i coetanei europei. Escono dal confronto come viziati, maleducati e, soprattutto, tanto inquinatori. I giovani italiani dai 14 ai 21 anni, sono infatti quelli che nell'Unione europea hanno in assoluto meno rispetto per l'ambiente. Il dato scaturisce da una ricerca promossa dal Consorzio nazionale per il riciclaggio dell'acciaio (Cna).
Secondo la ricerca, che ha coinvolto 2.000 giovani, il 48,9% ha ammesso di accelerare e «sgasare» con la moto o l'auto al semaforo, contro una media Unione europea del 28,5%. Il 61% (media Ue 38%) getta la gomma da masticare per terra, il 75,1% (media Ue 56%) utilizza mezzi a motore per recarsi a scuola o al lavoro anzichè avvalersi dei mezzi pubblici.
E la mancanza di rispetto per le risorse dell’ambiente non migliora tra le quattro mura. Anche a casa i giovani inquinano: il 73% (media Ue 52%) lascia aperto il rubinetto dell'acqua anche quando non ne fa un uso diretto. Insomma l'educazione ambientale, secondo il Cna, è ai minimi termini. Ma il dato non stupisce: solo pochi giorni fa l'agenzia nazionale per la protezione ambientale aveva rivelato che l'Italia è all'ultimo posto nelle attività di riciclo degli imballaggi con il 31% di materiale riciclato rispetto all'81% della capofila Germania, del 75% della Svezia, del 57% dell'Olanda. L'Italia è sopravanzata anche dalla Spagna (34%) e da Francia e Portogallo (42%).
Da parte loro il 78% dei giovani ammettono che «la cura dell'ambiente non è una priorità della mia vita se si scontra con le mie esigenze». Ad esempio il 73% dei giovani lava i capelli con lo shampoo al mare (media Ue 48%). Il 33% continua ad usare bombolette spray contenenti Cfc (media Ue 27%). Ben l' 84% lascia il motore dell'auto o del motorino acceso durante le soste (media Ue 42%). Lasciare le bottiglie di birra o bevande vuote in spiaggia è il comportamento abituale di 62 giovani su 100 mentre in Unione europea ammette di farlo solo il 31%.
E quanti si preoccupano di lasciare i sacchetti accanto ai cestini destinati alla raccolta urbana? Secondo lo studio del Cna solo il 19%, gli altri buttano i rifiuti spesso dove capita (in Ue il 44% è attento a dove butta i rifiuti). Ma non tutto è perduto nel riciclare imballaggi d'acciaio siamo tra i primi in Europa.
Grazie a una buona campagna di informazione dei produttori un ragazzo su tre ammette di voler praticare la raccolta differenziata. Un 30% che lo farebbe se però ci fossero i contenitori sotto casa.

selezionato da alessandro zangara



sptntz: ambiente? no comment 2 - altri articoli dalla stampa nazionale
ultima modifica
up - vai a inizio pagina
25-09-2003
Comune di Ferrara Comune di Ferrara - Ass.to alle Politiche per i Giovani U.O. A.GIO AdolescentiGIOvani Portale del Comune di Ferrara
Copyright 2002 Comune di Ferrara - tutti i diritti riservati.
La duplicazione parziale o totale dei contenuti di questo sito è possibile
ma vincolata a determinate specifiche di licenza definite dalla redazione