RECENSIONI \ Sotto l'albero musicalmente parlando

Elliott Smith, Depeche Mode, DFA

di Clas
home oa > Musica > Recensioni > Sotto l'albero musicalmente parlando


Come mi piace l’atmosfera natalizia! A dir la verità funziona un po’ come il “sabato del villaggio”: l’aspettativa è romantica, impaziente, allegra e di buoni sentimenti…poi, la vigilia di Natale, è tutta un’altra storia. Arriva la malinconia, un po’ di delusione delle aspettative, le mani nei capelli per pranzi, cenoni e l’arrivo del Capodanno. Quasi quasi non vedi l’ora che finisca tutto e si ritorni alla routine tanto odiata ma benefica perché tiene lontano i cattivi pensieri.
Adoro comunque lo scambio dei regali e chi mi conosce sa quanto amo farli, oltre che riceverli. La parte che mi elettrizza di più è la ricerca assidua del “regalo perfetto” per ognuna delle mie vittime: deve accomunarci, deve piacere ad entrambi, deve funzionare da “nontiscordardime”. Purtroppo pochi tra i fortunati riceveranno un cd: tenendo presente che sono studentessa, non c’è bisogno di spiegare il perché.
Ma voi ritardatari, alzatevi dalle poltrone, il Natale è vicino e non avete ancora comprato i regali!!! Che ne dite se vi do una mano?

24 Dicembre, MALINCONIA DOPO LA VIGILIA - Elliott Smith, From a basement on the hill, Domino, 2004
elliott smith albumQuesto non è un disco come un altro, non si può spingere play con leggerezza dopo averlo inserito nel lettore cd. E’ vergognoso il così esiguo spazio che sto dedicando al testamento di Elliott Smith, uccisosi (in realtà le circostanze della sua morte non sono così chiare) poco più di un anno fa con una pugnalata al cuore. From a basement on the hill è uscito postumo e questo va tenuto in considerazione perché sta a significare che non è stato finito (meglio rifinito) da lui. Forse lo sentiamo dalle sonorità più lo-fi rispetto al precedente e più pop (nel senso “buono”) Figure 8. Ma cosa c’è dentro questo disco? C’è la realtà vista dalla sensibilissima pellicola di un uomo tormentato, che nel mondo non ci sta più dentro e ti dice cose strazianti, con melodie dolcissime e sofferenti, con sorprendente semplicità e angosciante leggerezza. Inevitabile associarlo al mitico Jeff Buckley e non ricordare Nick Drake: come loro rimarrà sempre nel cuore di chi lo ha amato e ha colto la sua grandezza.

25 Dicembre, PERSONAL JESUS – Depeche Mode, Remixes 81…04, Mute/Emi 2004
depeche mode remixes 81-04I Depeche Mode non hanno bisogno di presentazioni (spero…), sono certa che rimarranno nella storia della musica, soprattutto per aver proposto l’elettronica in modo accattivante come pochi altri hanno saputo fare. E se la loro carriera continua fino ad oggi con un seguito di adepti di tale portata, non credo sia un caso. Per questo trovo davvero azzeccato che per remixare una carrellata di pezzi dal 1981 al 2004 appunto, si siano scomodati nomi quali Air, Underworld, Dj Muggs, Dj Shadow, Kruder & Dorfmeister, Timo Maas, Goldfrapp, Johnny Dollar con i Portishead, Jon Marsh e altri ancora. Ogni traccia porta l’impronta dell’artista che l’ha tenuta tra le mani ma rispettando perfettamente il codice genetico di David Gahan e compari. Ammetto di non averli mai amati in maniera particolare ma questo piccolo gioiellino mi ha sollecitata a recuperare il tempo perduto. Per i nostalgici ma anche no


31 Dicembre, WAITING FOR THE PARTY – Dfa, Compilation #2, DFA/Emi, 2004
dfaL’etichetta indipendente di New York DFA (acronimo per Death From Above…mah…) ha appena sfornato la compilation perfetta, distribuita da EMI, per chi non è rimasto indifferente al revival degli anni 80 che oggi come non mai è tanto di moda. Tre cd, due con brani editi prima d’ora solo su vinile, il terzo contenete dodici delle tracce precedenti remixate da Tim Goldsworthy (fondatore dell’etichetta assieme a James Murphy) e Tim Sweeney: tra i nomi più famosi nell’ambiente punk-funk, The Rapture, LCD Soundsystem, Black Dice e ancora Pixeltan, The Juan Maclean, Liquid Liquid e altri. Suona molto dance! Ottimo per chi ballerà fino all’alba del nuovo anno.

In bocca al lupo e buone feste a tutti!

01-02-2006 - visite: 8990

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict