RECENSIONI \ WarpVision: The Videos 1989-2004

La storica etichetta inglese propone una video-antologia

di Clas
home oa > Musica > Recensioni > WarpVision: The Videos 1989-2004



warpvision dvdSe non conoscete questa etichetta, sicuramente avrete ascoltato o almeno sentito nominare Aphex Twin: quello strambo figuro è probabilmente la punta di diamante (o almeno l’artista che più si è fatto conoscere) della Warp, indi-label che nasce nel 1989, a Sheffield, grazie a Steve Beckett e Rob Mitchell. Assieme a lui, la Warp ha accolto sotto la sua ala una gamma di artisti variegata e singolare: Antipop Consortium, Two Lone Swordsmen, !!!, Beans, Autechre, Boards Of Canada, Plaid, LFO, Vincent Gallo, Squarepusher, Broadcast e tanti altri, spaziando tra talenti e generi che difficilmente si lasciano costringere in definizioni. Idee chiare dunque: il comune denominatore è lo stile e la personalità decisa, andando spesso a sfiorare mondi che sfociano nella musica e nella sperimentazione più underground o, se vogliamo usare il termine italiano, “di nicchia”. Fatto sta che oggi la Warp rappresenta degnamente una fetta notevole della musica elettronica, quella che non scende a compromessi, quella di qualità.aphex twin
Esce l’anno scorso WarpVision, una video-antologia che ripercorre la storia dell’etichetta attraverso 32 video-clip dall’89 al 2004, per festeggiare i 15 anni dell’etichetta. Molto lo spazio dedicato ad Aphex Twin di cui probabilmente ricorderete il volto inquietante che nei suoi video compare appioppato ad ogni sorta di essere vivente (come la creatura mostruosa che urla in faccia ad una vecchietta nel video di Come To Daddy, firmato nientepopodimenoche Chris Cunningham che si è occupato anche di Come On My Selector di Squarepusher e Second Bad Vibel di Autechre); grande stile negli episodi Antipop Consortium, Perpendicular in particolare, considerando il fatto che oramai vedere un video hip-hop senza tette e culi è un’esperienza assai rara. Altri videos presenti nella raccolta: Sweet Exorcist, LFO, Nightmares On Wax, Sabres Of Paradise, Seefeel, Jimi Tenor, Broadcast, Jamie Lidell, John Callaghan, Plaid, Chris Clark, Luke Vibert,antipop consortium Mira Calix, Prefuse 73, Beans e Jamie Lidell. Come da copione, la Warp sperimenta anche sullo schermo, proponendo una creatività visionaria e un'originalità che poteva solo essere ispirata dagli artisti suddetti.
L’edizione limitata contiene anche un cd di remixes (niente di speciale, ma perché no?).



www.warprecords.com

01-02-2006 - visite: 9178

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict