RECENSIONI \ Star Wars – Episode III The Revenge of the Sith

Colonna Sonora originale di John Williams - Sony Classical 2005

di Arianna Cantoni
home oa > Musica > Recensioni > Star Wars – Episode III The Revenge of the Sith


cdCon Episodo III finalmente la “nuova” trilogia si unisce a quella “vecchia”, non solo tramite l'evoluzione della storia, ma anche grazie alla bellissima colonna sonora di John Williams che sviluppa, amplifica e intreccia i temi musicali di tutti gli altri episodi realizzati, cercando appunto di sancire ulteriormente quella continuità narrativa che la dilatazione temporale del racconto poteva rischiare di compromettere.

Nella Vendetta dei Sith sentiamo dunque in apertura il classico tema dell’intera saga, che prosegue declinandosi nei temi specifici di episodio III.


Un tema eseguito da fiati incalzanti e violini, con cadenza marziale, caratterizza un nuovo personaggio, il Generale Grievous: un cyborg, né umano né droide, ennesima pedina nella scacchiera che da anni Darth Sidious governa a suo piacimento. (General Grievous; Grievous and the Droids; Grievous Speaks to Lord Sidious)

anakin vs obi wanCompare per la prima volta nella “nuova” trilogia il celeberrimo tema dell’Imperial March, da sempre legato alla figura di Darth Vader e alle forze imperiali: fa capolino durante il drammatico scontro tra Obi Wan Kenobi e Anakin Skywalker - tra Maestro e Allievo, tra Forza e Lato Oscuro – e nel momento in cui Anakin, avvolto e assorbito dall’armatura e dalla maschera-respiratore, si alza come Darth Vader. (Anakin vs. Obi Wan; Enter Lord Vader)

L’epicità e la drammaticità degli scontri (Battle of the Heroes, Anakin’s Dark Deeds) è ben resa da cori che arricchiscono la forza degli strumenti e dell’orchestra .

In Padme’s Ruminations si mescolano una melodia malinconica e cupa e una che echeggia e riprende il motivo musicale dell’amore tra Anakin e Padme e i loro giorni felici su Naboo (alla fine di Episodio II). Lo stesso avviene in Anakin’s Dream, dove il giovane jedi è turbato dal sogno in cui vede l’amata moglie morire di parto, sogno che lo fa sentire impotente e incapace di proteggerla davvero.

obi wan e beru
L’ultimo importante richiamo musicale è alla fine del film, quando Obi Wan Kenobi porta un Luke Skywalker ancora in fasce su Tatooine, da Owen e Beru Lars, che se ne prenderanno cura fino a che giungerà per Luke il momento di lasciare il suo pianeta e seguire il suo destino: il tema è quello classico di Star Wars, qui però solo lievemente accennato dai violini.

La confezione comprende CD più un DVD – Star Wars: A Musical Journey - che in circa 70 minuti ripercorre la storia musicale della saga, attraverso varie tematiche trasversali (la cospirazione del Lato Oscuro, un Amore fatale, la nascita dell’Impero, l’addestramento di un jedi ecc.). La musica è accompagnata da scene di tutti e sei gli episodi, il che permette, come si diceva all’inizio, di dare alla saga quella continuità tra eventi e sviluppo dei personaggi che non è così immediato avere. Ogni “sezione” tematica è brevemente introdotta da Ian McDiarmid (alias Cancelliere Palpatine/Imperatore).

John WilliamsRicordiamo infine che la colonna sonora è stata realizzata presso gli Abbey Road Studios di Londra dalla London Symphony Orchestra e da London Voices e che John Williams, forse uno dei più famosi compositori di colonne sonore contemporaneo, è autore dei temi de Lo Squalo, E.T., Indiana Jones, Jurassic Park e molti altri.


01-02-2006 - visite: 13880

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict