occhiaperti.net - dedicato ai giovaniQui si parla la tua stessa lingua.
Anzi, ci parli tu.

Comune di Ferrara

Occhiaperti.net è un sito realizzato da uno staff giovane
coordinamento e gestione a cura di U.O. AGIO AdolescentiGIOvani
collabora con lo staff, entra a farne parte

LA PACE E' PER SEMPRE
diario rubrica
PER LA PACE
CONTRO LA GUERRA
down - vai alla fine della pagina
OcchiAperti.Net > ARKIVIO > SPOTNOTIZIE/CRONISTA PER SCELTA > spntz: Alberi secolari e neonati
direfarechattare
Area Giovani •
Stile Libero •
Musica •
Terza Pagina •
Newsletter •
Cinema •
Vento in faccia •
Map & Tag •
Basta che non esageri •
Senza Polemica •
Un Fiume di Musica •


Parco Massari - Parchino Schiaccianoci
spntz: Alberi secolari e neonati
Vecchio e nuovo verde pubblico, patrimonio da proteggere e valorizzare

Da "La Voce di Ferrara" (giugno 2005) - Andare per parchi - di Giovanna Mattioli

< Le targhe messe in questi giorni, sono un segno, una specie di medaglia al valore (promosso dal Comitato per la Salvaguardia degli alberi e dalla Provincia), che vuole ricordare a tutti che nel Parco più conosciuto della città si trovano alberi di grande importanza, non per la rarità della specie, ma per le dimensioni e l’età raggiunti. Sono i Cedri del Libano, la Farnia, i Bagolari, i Tassi secolari, alberi magnifici che hanno fatto ombra ai giochi e ai baci di molte generazioni di ferraresi, che qui sono cresciuti e qui hanno trovato un riferimento delle loro radici.
Il Parchino Schiaccianoci si trova dalle parti di Via Bellonci, è il classico vuoto urbano in cui sono stati distribuiti a casaccio un po’ di alberi, uno scivolo e qualche panchina, giusto per rispettare gli standard edilizi e far pascolare i bambini del vicinato. Un luogo senza qualità, se non fosse invece successo un piccolo miracolo: le persone del quartiere amano questo luogo, si prendono cura di lui e lo usano come la loro piazza che non c’è.
Qui, grandi e piccoli giocano, si incontrano, festeggiano, chiacchierano, insomma, per usare una frase di rito, il parchino è un luogo di aggregazione multi-generazionale, invece io penso alle persone come alberi: alberi vecchi, carichi di nodi e acciacchi, amici silenziosi e presenti, oppure alberi giovani, fragili, ancora da piantare, perché ci saranno ancora tanti bambini, che avranno bisogno di diventare uomini civili sotto l’ombra generosa delle persone, che continueranno ad amare e a piantare alberi. Buone vacanze.>>
---------------------------------------------------------------

<> da "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono - Salani Editore (www.salani.it)
---------------------------------------------------------------

azeta



ultima modifica
up - vai a inizio pagina
26-06-2005
Comune di Ferrara Comune di Ferrara - Ass.to alle Politiche per i Giovani U.O. A.GIO AdolescentiGIOvani Portale del Comune di Ferrara
Copyright 2002 Comune di Ferrara - tutti i diritti riservati.
La duplicazione parziale o totale dei contenuti di questo sito è possibile
ma vincolata a determinate specifiche di licenza definite dalla redazione