La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Chiaroscuro > E' arrivata la zia > Alta crudeltà

Jun 27 2005

Alta crudeltà

di Debora Peca

Ancora sospesa tra veglia e sonno percepisco la presenza del cane vicino alla mia mano. Scodinzola e mi guarda paziente, mentre apro gli occhi. Ci attende un’altra giornata torrida, il cielo è limpidissimo e là fuori non si muove foglia. Al mio ritorno dalla passeggiata mattutina (caspita sono già le 9.00!!!), devo preparare i bagagli per partire. Un viaggio è sempre stato per me motivo di grande euforia; fin da quando ero giovane, il costume visto in vetrina, l’organizzazione caotica della partenza insieme ad alcuni amici e qualche libro, erano il più dolce preludio all’estate che ci aspettava.
Non sono mai andata via da casa senza qualche romanzo da portare con me, un’estate priva di belle letture sarebbe stata come una frittata senza uova!!!!
Anche quest’anno l’arrivo della bella stagione è accompagnata da mille altri particolari: le raccomandazioni per combattere il caldo, la pubblicità del cornetto Algida e un palinsesto televisivo finalmente sgombro di reality show che ci regala Mina in bianco e nero.
Fino a qualche anno fa inoltre, i mesi estivi erano spesso segnati dal cosiddetto giallo dell’estate; le pagine di cronaca nera come da copione erano occupate dai resoconti delle questure su un delitto pieno di punti oscuri ed ogni sera i tg come in un grande romanzo collettivo ci fornivano nuovi particolari, accompagnati dal parere di psichiatri e criminologi. Durante le conversazioni sotto l’ombrellone e nei bar era quasi scontato attribuire la colpa al caldo e quel gesto crudele da parte di persone che “sembravano tranquille” era oggetto di mille congetture.
E proprio la crudeltà sta alla base dell’ ultimo appassionante romanzo di Richard Mason dal titolo “Noi”.
Maggie, una creatura piena di fascino e carisma, si innamora di Jake, un ragazzo che in passato ha subito vessazioni capaci di ferirlo per sempre. Per lei diventa dunque una questione di principio regolare i conti col passato, vendicandosi dei nemici di lui…… con esiti imprevedibili. La trama ricca di sfumature e suspence evoca, l’ atmosfera da brivido di certi film di qualche tempo fa.
Un autore,Mason, che ho scoperto per merito di Giò, lettore vorace da sempre; fin da piccolo, prima di partire per le vacanze mi proponeva un romanzo che lo aveva particolarmente appassionato per poterne parlare con me al suo ritorno. Un’abitudine,quella di scambiarci libri che quando era bambino, mi permetteva di essere sempre aggiornata sui gusti letterari dei giovanissimi e che oggi con i nipoti adulti mi permette di conoscere autori emergenti come Richard Mason al secondo romanzo, dopo il successo indiscusso e meritato di “Anime alla deriva”.


Scritto da: Debora Peca

Data: 27-06-2005

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 6196 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli