sei in OcchiAperti.Net > Benvenuti nella nuova sezione Cinema! > Archivio Recensioni > Good
Good
Intenso film di Vicente Amorim, con Viggo Mortensen
Dal Festival Internazionale del Film di Roma
LocandinaUna brava persona. Un buon uomo. Chi vive una vita tranquilla, entro gli schemi della morale comune, quelli dettati dal suo tempo. Il Professor Hadler, nella Germania dei primi anni ’30, è una brava persona, insegna con passione la letteratura all’università e in casa si destreggia tra moglie, figli e una madre costretta a letto. Poi, un romanzo, il suo, su una storia d’amore che termina con la pratica dell’eutanasia. Le alte sfere del nazionalsocialismo intravedono la possibilità di piegarlo ai propri scopi propagandistici di mantenimento della purezza ariana giustificando la buona morte degli imperfetti, e chiedono al Professore di ampliare quella tematica in un saggio. Nulla di male, si dice John Hadler. Scoprirà che la Storia è fatta (anche, e forse soprattutto) da ignari ma continui “sì”, pronunciati mentre si continua a guardare gli alberi senza vedere la foresta. E qui, la foresta ha l’aspetto terribile della Soluzione Finale, della quale ci si può rendere complici senza rendersene conto se non quando è ormai troppo tardi.

Good non è un film sugli orrori del nazismo. Good è un film sulla drammaticità delle scelte che la vita quotidianamente pone dinnanzi. La regia di Vicente Amorim è raffinata e il cast è notevole. Su tutti svetta Viggo Mortensen, che, confermando il suo solido talento, restituisce in pieno la fragilità e la pigra impotenza del suo personaggio. Sinistramente emozionante e terribile la scena in cui si osserva allo specchio per la prima volta con indosso l’uniforme nazista. Nel finale, tutta la poesia del film, con Hadler che, ingabbiato in una divisa di cui non comprende il significato, si muove spaesato tra le baracche di un campo di concentramento. Quella che credeva essere solo nella sua testa è una musica vera, è la realtà che non accetta più di farsi intravedere fugacemente negli interstizi della coscienza ma che preme per emergere in tutta la sua tragica inevitabilità.

Good (id., Gran Bretagna/Ungheria, 2008, 96’)

Regia: Vicente Amorim

Cast: Viggo Mortensen, Jason Isaacs, Jodie Whittaker, Gemma Jones, Mark Strong



Arianna Cantoni
visite: 10778

Condividi questa pagina:



>> torna alla home di OA
le ultime della redazione cinema
documento conforme agli standard XHTMLDocumento conforme agli standard css