La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Chiaroscuro > Letteratura contemporanea: questa sconosciuta! > Intervista a Le Luci della Centrale Elettrica

Dec 07 2008

Intervista a Le Luci della Centrale Elettrica

di matteo musacci

Seconda parte dell'intervista a Vasco Brondi

Ecco, come promesso, la seconda parte dell'intervista.

reading vascoC'è in Ferrara una consuetudine per cui tutto ciò che c'è di buono, ma che è costretto per diversi motivi a restare tra le mura, non viene considerato da (quasi) nessuno, ma appena questo qualcosa riesce a raccogliere consensi fuori dalla provincia diventa automaticamente motivo di vanto. Puoi concordare con me?

Sono meccanismi che ci sono in quasi tutte le città ed è innegabilmente vero!

E tu come vivi questo fenomeno?

All'inizio era incredibile, ma anche se ero uno sconosciuto venivo accolto con un certo interesse.
Ferrara rimane comunque un palcoscenico difficile, c'è qualcosa che non so che stravolgeva i ferraresi rispetto a quello che facevo altrove. Dopo un po' sono tornato a suonare a Ferrara ma mi è passata subito la voglia, mi sono reso conto che altrove mi trattavano benissimo e invece qui accadeva tutto il contrario e dopo un po' mi sono stancato. Sarà che qui ho suonato tanto e mi vedono girare per strada... Non so, è difficile spiegarlo.

Però tutti ricorderanno la tua performance a Ferrara sotto le Stelle...

Sì, è stato bellissimo, ma io ricordo anche che il giorno dopo uscì su La nuova Ferrara l'unico articolo negativo che io abbia mai ricevuto. Difficile pensare che un giornalista della mia città abbia giudicato davvero la mia musica, considerando che poi il Premio Tenco ha messo d'accordo 250 giornalisti musicali in tutta Italia. Vedi, capitano solo a Ferrara queste cose, io da quella volta lì non sono più tornato a Ferrara.

Ma allora è possibile, contro queste persone, riuscire ad andare oltre come hai fatto tu? E soprattutto, in che modo?

Se uno lo vuole fare lo può fare, ma probabilmente se ne dovrà andare da Ferrara...

E cosa vorresti da Ferrara per tornare a suonare a Ferrara?

Adesso non mi interessa, c'è un mondo là fuori, non vedo perché io debba tornare qui dopo che ci ho vissuto vent'anni...

E per chi c'è ancora dentro?

Dipende dagli stessi ragazzi. Abbiamo sicuramente un nucleo di persone che si fanno gli affari loro. Ma se uno vuole tirare su qualcosa lo può fare, basta che ci si metta. A Ferrara, per esempio, dal nulla è nato uno studio di registrazione, il Natural Head Quarter, che in dieci anni è diventato uno dei cinque studi più importanti in Italia. I ferraresi stessi non lo sanno, non sanno che vengono artisti dell'Universal a registrare qui. Guarda Ferrara sotto le Stelle, è cresciuto tantissimo in questi anni. E poi l'High Foundation. Poi purtroppo ci si mettono di mezzo i ferraresi: quando coinvolgi la reazione dei residenti, quando cominci a far qualcosa che possa dar fastidio alla quiete totale e alla morte cerebrale della gente che si nasconde dietro questa malattia del voler dormire alle 9 di sera, allora tutto viene bloccato. Di certo questo ostacola uno che vuole aprirsi una attività a Ferrara.

Ma nelle altre città non succede la stessa cosa?

Quando racconto in giro che Zuni fa i concerti la domenica durante l'ora dell'apertivo, la gente si mette a ridere. E' l'unico posto in Italia a fare concerti in quel giorno a quell'ora. E alle 10 devono finire. Prima o poi anche Zuni si stancherà di fare concerti e dopo aspetteremo soltanto Ferrara sotto le Stelle, che ormai è diventato grande da solo e ha un appoggio del Comune, anche se relativo. Il Comune dovrebbe venire incontro e aiutare queste persone.

Adesso però vogliamo una soluzione Vasco...

Una reazione collettiva!

Scritto da: matteo musacci

Data: 07-12-2008

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 5878 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli