La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Vento in faccia > Vedo Doppio, segnalazioni a due ruote / 2

Mar 01 2009

Vedo Doppio, segnalazioni a due ruote / 2

di Fabio Zecchi

Vento in faccia pedala tra videoclip e lusso sfrenato

Vento in faccia - La rubrica di Occhiaperti sulla bici

Quando si esce per fare una sana pedalata in giro, capita di cambiare improvvisamente strada, deviare dal percorso prestabilito per imboccare quel sentierino di campagna in terra battuta, oppure prendere un'altra strada senza neanche essere sicuri su dove mai potrà portarci. Sterzare il manubrio, cambiare direzione, è molto più facile e immediato in bicicletta. Vento in faccia non può che adeguarsi a questa imprevedibilità , inserendo nel suo cammino momenti di apparente divagazione. Segnalazioni, storie, curiosità : ci sono tanti modi diversi per vedere il mondo a due ruote.



***



In questa fase introduttiva della rubrica sulla bicicletta, stiamo cercando di alzarci letteralmente sui pedali, per mettere in risalto la vera figura cardine di tutta la questione, l'uomo e ciò che l'uomo prova mentre va in bici. Quello che crea una sorta di dipendenza, che i luoghi comuni provano a cristalizzare nel famigerato detto "una volta imparato non si scorda più", è il lampo iniziale che acceca tutti quanti salgano in bici, come se ci infilassero uno speciale paio di occhiali e vedessimo cose che non abbiamo mai visto. Anche se la strada è sempre là, e attorno c'è sempre lo stesso mondo, il cambio di prospettiva ce lo ricorderemo a vita, rinnovandolo ad ogni uscita.

Per spiegare questi concetti c'è chi è stato capace di non usare le parole ma la magia dei disegni, in un video di quattro minuti, unendo animazione e musica. Animalia è una canzone dei Perturbazione, gruppo torinese pop-rock mai sufficientemente conosciuto, il cui videoclip è opera del cantante, Tommaso Cerasuolo. Disegni animati che non parlano di bicicletta ma rilanciano diverse prospettive, punti di vista che rimbalzano da un uomo in bicicletta a un pesce, poi da un altro uomo a un'aquila. Soggettività a due ruote che moltiplica le sensazioni.

Da un'intervista a Kataweb i Perturbazione spiegano così la nascita del video:
"La storia del videoclip di Animalia è stata scritta nel 1995, ai tempi della guerra in ex Jugoslavia, quando una catena di violenza arrivò a esplodere così vicino a noi da farci dubitare del fatto che risiedesse da sempre 'dentro' di noi. E nel 1995 Tommaso percorreva in bicicletta tutti i giorni una strada disseminata di esempi di violenza sugli animali, cani e gatti investiti, finestre oscurate di un laboratorio universitario, piccioni deformi. La sua immaginazione lo portava a credere che, girato l'angolo, sarebbe potuto accadere qualcosa di grave e che ci fosse una misteriosa connessione tra i corpi morti visti e immaginati e quello che stava accadendo al di là dell'Adriatico".


Guarda il videoclip di Animalia


***


Chiudiamo questo secondo appuntamento con le segnalazioni di Vento in faccia, con una clamorosa Contraddizione. Nella foto qui sotto vedete una bicicletta interamente fatta d'oro a 24 carati e tempestata di diamanti Swaroski. E' stata realizzata interamente a mano e costa 80.000 euro.
Autore di questo gioiello è la Aurumania, che ne ha prodotte solamente 10 (e vorremmo vedere) con l'intento di trasformare oggetti comuni e familiari in simboli del Lusso. Vedere la bicicletta, oggetto essenzialmente popolare, utile e alla portata di tutti, in un purissimo esercizio di stile fine a se stesso, clamorosamente aristocratico e inutile, è una stridente contraddizione di termini che conferma la natura onnivora del nostro "caro" (in tutti i sensi, in questo caso) velocipede


Guarda la bicicletta d'oro.



La bicicletta d'oro


Scritto da: Fabio Zecchi

Data: 01-03-2009

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 21217 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli