sei in OcchiAperti.Net > Benvenuti nella nuova sezione Cinema! > Gli speciali > FFF - Rassegna stampa
FFF - Rassegna stampa
ieri e oggi
27 E 28 GENNAIO 2010


1) E’ il giorno del making of di Avatar - 27 gennaio

Programmazione full-time per la seconda giornata di Future Film Festival. Il tour de force festivaliero comincia la mattina con la proiezioni delle anteprime in concorso al Teatro Duse (Via Cartoleria 42): Oblivion Island: Haruka and the Magic Mirror di Shinsuke Sato (Giappone) il primo film completamente in computer grafica del pluripremiato studio Production I.G (Ghost in the Shell), una sorta di Alice nel paese delle meraviglie in salsa nipponica e Les Lascars di Emmanuel Klotz, Albert Pereira-Lazaro (Francia) tratto da una serie tv popolarissima in Francia, brillante esempio di adattamento di un progetto seriale ai tempi e allo stile cinematografico. Le altre anteprime in concorso che seguiranno in giornata: Panique au village di Stéphane Aubier, Vincent Patar (Belgio) tratto dall'omonima serie animata belga, di culto in patria, è uno dei più originali e surreali film in stop motion di sempre, "interpretato" da pupazzi simili ai vecchi soldatini; First Squad: The Moment of Truth di Yoshiharu Ashino (Giappone-Russia), prima coproduzione animata tra Russia e Giappone, è un war movie superomistico ambientato in Russia durante la seconda guerra mondiale e Goemon di Kazuaki Kiriya (Giappone), dal regista del blockbuster visionario Casshern, apprezzato anche in Italia e anteprima del FFF2006, è un film videogame ipercinetico e ricco di effetti visivi incentrato sul personaggio eponimo, realmente esistito e conosciuto come il "Robin Hood giapponese".
Il focus che quest'anno il FFF dedica alla motion graphics comincia con un approfondimento sull’opera del pioniere di quest’arte, il grande autore di titoli di testa Saul Bass. Il designer Kai Chiristmann dedicherà infatti una lezione (Palazzo Re Enzo – Sala Hera ore 15) all’opera di Bass mostrando e commentando più di tenta titoli di testa curati dal maestro nel corso della sua carriera tra cui quelli cult de La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock (1958) e Anatomia di un omicidio di Otto Preminger (1959).
Nel pomeriggio, appuntamento musicale al Future Film Festival con l’evento Videoclip la musica disegnata (17, Palazzo Re Enzo – Sala Hera). Gli Stadio saranno gli ospiti speciali dell’evento presenterà i migliori videoclip in animazione dell’ultima stagione tra i quail Una giornata perfetta di Virgilio Villoresi per Vinicio Capossela, Diluvio Universale di Chiaroscuro per gli Stadio, Boogie di Vincenzo Gioanola per Paolo Conte.
Per SeriesMania, la vetrina sulle più interessanti serie tv animate apparse nell’ultimo anno, Future Film Festival proporrà Basquash! un curioso ibrido tra il genere robotico e quello sportivo dall'autore del successo di Macross, Shoji Kawamori e Hero 108 dal prestigioso canale televisivo Cartoon Network, una coproduzione fra Stati Uniti e Asia con l’inconfondibile design di John Fountain, collaboratore di Warner Bors. e Walt Disney (16,15, Palazzo Re Enzo - Sala degli Atti).
L'appuntamento più atteso di domani è sicuamente quello con Joe Letteri, Senior Visual Effects Supervisor di Avatar (ore 19, Palazzo Re Enzo – Sala Hera) che presenterà in anteprima mondiale in un Keynote Speech la lavorazione dell’ultima spettacolare opera 3D di James Cameron, protagonista della stagione cinematografica in corso.

2) Le nuove frontiere della stop-motion - 28 gennaio

La terza giornata di Future Film Festival, giovedì 28 gennaio, aprirà con un importante appuntamento previsto dal focus sulla stop-motion, una delle tecniche più antiche dell'animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. La tavola rotonda ospiterà professionisti chiave nello sviluppo e utilizzo contemporaneo della stop-motion: parteciperanno Allison Abbate, produttrice di film quali The Iron Giant, Tim Burton's The Corpse Bride e del recente film a passo uno Fantastic Mr Fox, l’artista Osbert Parker e David Sproxton, cofondatore di Aardman Animation, la casa di produzione specializzata nella animazione in stop-motion di plastilina (Galline in fuga, Wallace&Gromit).(Palazzo Re Enzo – ore 10).
Il focus su Motion Graphics & Saul Bass continuerà con la seconda lezione del designer Kai Christmann sull’opera di Saul Bass, pioniere della Motion Graphics e grande autore di titoli di testa. Christmann presenterà i lavori della maturità di Bass, come i titoli di testa per Quei bravi ragazzi (1990) e Casinò di Martin Scorsese (1995) (Palazzo Re Enzo – ore 14,30).
In attesa della cine-trilogia in 3D su Tin Tin che Steven Spielberg e Peter Jackson stanno preparando, il FFF presenta domani la chicca Tintin e il granchio d’oro del 1962, lungometraggio riportato a nuova vita dalla Cineteca di Milano. A cura di Mario Serenellini. (Palazzo Re Enzo - ore 14)
L'artista inglese Osbert Parker, famoso per l'originale mix nei suoi lavori di più tecniche, dalla stop-motion, al cut-out al live action incontrerà il pubblico del Future Film Festival presentando una selezione dei suoi migliori lavori tra cui i cortometraggi Film Noir e Yours Truly (Palazzo Re Enzo – ore 16).
Il Future Film Festival presenta domani in anteprima assoluta i risultati di Projects Award, il concorso realizzato assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission. Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna - Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri - POGAS, nel 2007 il FFF ha infatti promosso il primo concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori hanno lavorato per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini e Ettore Tomas saranno presentati in uno speciale evento, alla presenza dell'Assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Alberto Ronchi (Palazzo Re Enzo – ore 18).
Tra le anteprime fuori concorso: McDull, Kung Fu Kindergarten di Brian Tse, da Hong Kong il film in animazione che porta a compimento la tetralogia dedicata al tenero maialino McDull, iniziata con My life as McDull e proseguita tra il comico e il nostalgico nel corso di otto anni. Tutti i precedenti episodi sono stati presentati al Future Film Festival; Yona Yona Penguin, il ritorno alla regia del veterano Rintaro (Metropolis, Capitan Harlock) è un film per ragazzi di ambientazione fantastica.
Le anteprime in concorso di domani: In the attic - Who has a Birthday Today? di Jirì Barta (Repubblica Ceca), da uno dei maggiori maestri dell'animazione in stop motion, il decano Jirì Barta, un poetico film surreale girato con tecnica mista (live action e passo uno); Mai Mai Miracle di Sunao Katabuchi (Giappone) il ritorno al FFF dello Studio MadHouse, uno dei più importanti studi di animazione nipponici, con il nuovo lungometraggio a disegni animati, delicato racconto introspettivo e bucolico, incentrato su due bambine alla scoperta del mondo e di un'antica leggenda locale, con un forte richiamo a Heidi; Edison & Leo di Neil Burns (Canada), raffinato dark film d'animazione in stop motion per adulti, incentrato su uno dei più strani nuclei familiari della Storia del cinema, gli Edison.
In nottata per “Follie di Mezzanotte”, l’atteso Bumba Atomika di Michele Senesi (Italia), il primo lungometraggio autoprodotto del giovane regista Michele Senesi è un pastiche di generi che si rifà ai ritmi narrativi e stilistici del cinema asiatico.

visite: 27801
gli ultimi contributi
le ultime della redazione cinema
documento conforme agli standard XHTMLDocumento conforme agli standard css