La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Dove va il cinema?

May 03 2010

Tavola rotonda sul cinema e sulle sale cinematografiche

Dove va il cinema?

di Comunicato stampa

In Internet, in tv o in periferia?

Dove va il cinema?
In Internet, in Tv o in periferia?


Chiusi in Italia seicento cinema in dieci anni

Mercoledì 12 maggio 2010, ore 16,30

Sala Agnelli - Biblioteca Ariostea

Tavola rotonda sulla settima arte e sul futuro della sale cinematografiche



Intervengono:

Massimo Maisto, vice-sindaco di Ferrara e assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili
Roberto Roversi, direttore cinema Apollo e sala Boldini
Gabriele Caveduri, direttore UCI Cinemas Ferrara e vice-presidente Fice Emilia-Romagna
Mario Mangione, caporedattore di «Moviebrat – Rivista di cinema e nuovi media»
Coordina: Doris Cardinali, redattrice di “Occhiaperti.net”


L’ospite d’onore della tavola rotonda sarà il cinema, inteso non solo come la più giovane tra le arti, ma anche come uno dei più grandi fenomeni culturali di massa indissolubilmente legato all’industria dell’entertainment.

L’intento è quello di discutere attorno a una problematiche che, in ambito cinematografico, da tempo interessa il Bel Paese, cioè la chiusura, ormai sempre più frequente, delle sale cinematografiche.

Scendendo nello specifico, verrà affrontata la condizione in cui si trova ora il centro di Ferrara che, al pari di molte altre città, ha perso diversi cinema storici, come il Manzoni, il Ristori e il Rivoli, per citare i più noti. L’economia di scala, infatti, così com’è successo per il commercio, ha colpito anche i cinema dei centri urbani ai quali sono subentrate le multisale.

Perché? Come mai si è verificato questo decentramento? Si è giunti all’apice del fenomeno, o le multisale continueranno ad aumentare le proprie dimensioni? Quale destino toccherà ai cinema del centro come l’Apollo? C’è la possibilità che cambi qualcosa? Questi sono solo alcuni dei quesiti ai quali si cercherà di fornire una risposta durante il dibattito. Accanto alle riflessioni sull’inesorabile destino dei cinema storici, verranno chiamati in causa anche il download illegale, altre forme di fruizione, come lo streaming o la pay-tv, e l’avvento del 3D che, forse, salverà le sale cinematografiche dalla scomparsa. Il dibattito, focalizzandosi sul cosiddetto “valore di gusto”, si concluderà interrogandosi sul perché Natale a Beverly Hills di Neri Parenti sia stato inserito fra i film che potevano aspirare alla qualifica di pellicola d’essai.

Scritto da: Comunicato stampa

Data: 03-05-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 8461 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli