La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Canti di Giacomo Leopardi di Giorgio Zappaterra

May 05 2010

Canti di Giacomo Leopardi di Giorgio Zappaterra

di Comunicato stampa

venerdì 7 maggio, ore 21 – Biblioteca Ariostea

Una prima esecuzione per I Concerti del Ridotto in trasferta alla Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea di Ferrara.
Venerdì 7 maggio alle 21 la voce recitante di Rosanna Ansani e il Gruppo Strumentale Alessio Prati (Damiano Rongioletti violino, Francesca Fogli viola, Sandro Pasqual e Enrico Corli violoncelli, Laura Zavatti flauto, Claudio Miotto e Luca Lenzi clarinetti e l’arpista Chiara Conato) diretti da Giorgio Zappaterra proporranno la prima esecuzione dell’opera Canti di Giacomo Leopardi.
Scritta dallo stesso Giorgio Zappaterra per voce recitante e orchestra da camera, l’opera esplora la dimensione intrinsecamente musicale e fonosimbolica della parola leopardiana, riocercando una sorta di correlativo sonoro delle immagini e dei significati che vivono nei versi di otto componimenti leopardiani.
Del resto la poesia di Giacomo Leopardi definisce se stessa in costante rapporto con la musica. Molti sono i segni di questo legame: il titolo “Canti”, con cui il poeta di Recanati ha voluto contrassegnare la sua opera; il primato assegnato, fra i generi poetici, al genere lirico, definito come proprio di ogni uomo che cerca “di consolarsi col canto, e colle parole misurate in qualunque modo, e coll’armonia”. Molti passi dello Zibaldone sono dedicati alla musica, all’analogia fra il musico e il poeta, all’importanza dei suoni nel suscitare quel piacere del vago e dell’indefinito in cui consiste il poetico.

L’appuntamento è organizzato in collaborazione con Biblioteca Ariostea e l’ingresso è libero.


Scritto da: Comunicato stampa

Data: 05-05-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 7701 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli