La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Gemine Muse 2010

May 10 2010

Gemine Muse 2010

di Comunicato stampa

L’arte dei giovani invade le città italiane, dal 15 Maggio al 18 Luglio

Un evento di arte contemporanea in un percorso che svela l’armonia tra tradizione e innovazione, presenta a Ferrara:
Volumi a cura di M. Letizia Paiato e Federica Zabarri

BIBLIOTECA COMUNALE ARIOSTEA – Palazzo Paradiso

Un viaggio tra opere, installazioni, realizzazioni sonore, performance e video capace di affascinare ogni anno oltre 200.000 visitatori e di creare una stretta relazione tra il mondo dei musei, gli autori emergenti, i critici, gli operatori del settore e il pubblico.
Giunta alla settima edizione, l’iniziativa rinnova il suo impegno per presentare lavori inediti di giovani artisti attraverso il rapporto diretto con i grandi capolavori del passato e con l’architettura delle città.
Gemine Muse 2010, in programma dal 15 maggio al 18 luglio in 22 città italiane, coinvolge più di 120 talenti e 30 curatori in 19 sedi espositive e 3 percorsi diffusi nei centri storici di altrettante località, ed è incluso nel progetto ITALIA CREATIVA, a cura del Dipartimento della Gioventù - Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e il GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani.

Nell’ambito del progetto nazionale, Ferrara propongono un percorso che mette in relazione 3 nomi emergenti con gli ambienti della Biblioteca Comunale Ariostea di Palazzo Paradiso. Gli spazi della biblioteca di Ferrara si aprono alla ricerca dei linguaggi contemporanei di Stefano GuerriniSilvia Venturi(per le arti visive) – Gaia Conventi (per la scrittura) in una mostra dal titolo Volumi curata da M. Letizia Paiato e Federica Zabarri per l’Associazione Yoruba di Ferrara.
Volumi è un progetto che pone l’attenzione, oltre che al dialogo tra il contemporaneo e l’antico, sulla compatibilità con il contesto in cui l’opera prende forma, cioè sul volume stesso dell’opera d’arte, inteso come estensione di spazio occupato da un corpo, in relazione al volume dello spazio che lo accoglie.
Stefano Guerrini astrae e rielabora, attraverso una fredda ed essenziale animazione video, i volumi architettonici di Palazzo Paradiso, ponendo l’attenzione sui dati spaziali della biblioteca e dinterrogandosi sui sentimenti e sulle reazioni che un paventato cambiamento, una possibile trasformazione radicale, reale o presunta, di un’architettura così fortemente connotata, potrebbe suscitare all’interno della comunità cittadina. Per Silvia Venturi, invece, i volumi dell’opera si stringono attorno a chi guarda. L’artista si sofferma sul rapporto individuale che ogni persona ha con la biblioteca luogo della collettività, realizzando una serie di installazioni che si delineano come spazio privato che prende forma all’interno dello spazio pubblico. Infine Volumi gioca sarcasticamente sulla biblioteca in quanto luogo della conservazione del sapere, con cui la scrittura contemporanea di Gaia Conventi si confronta e ironizza. La scrittrice ferrarese con il testo Libera dai Libri, estrapolato in un reading (eseguito dalla Compagnia Il Capannone di Bologna, con gli interventi di Virginia Stefanini e Davide Simoni), mette in scena quella squisitezza tutta bibliotecaria del libro come oggetto d’affezione e di culto.

L’iniziativa Ferrarese è promossa dal Comune di Ferrara - Assessorato alla Cultura, Turismo e Giovani - Ufficio Giovani Artisti e Biblioteca Comunale Ariostea, in collaborazione con Associazione Yoruba:diffusione arte contemporanea.



In un orizzonte dove interagiscono tradizione e innovazione, Gemine Muse negli anni ha promosso la creatività giovanile e consolidato la collaborazione fra istituzioni, contribuendo ad aumentare il pubblico museale con il coinvolgimento di nuove tipologie di visitatori attenti alla scena d’arte contemporanea, supportando la produzione di opere inedite e creando un circuito di esperienze e idee. Tutte le informazioni su www.giovaniartisti.it


INAUGURAZIONE MOSTRA: venerdì 14 maggio 2010 ore 17.00
presso Biblioteca Ariostea - Palazzo Paradiso - Via delle Scienze 17, Ferrara
Ingresso gratuito


Città coinvolte: Ancona, Bari, Biella, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cremona, Ferrara, Forlì, Genova, Messina, Milano, Modena, Novara, Padova, Pavia, Prato, Roma, Teramo, Torino, Trento.

INFO: Ufficio Giovani Artisti del Comune di Ferrara
Tel. 0532 418306 – email artisti@comune.fe.it



Scritto da: Comunicato stampa

Data: 10-05-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 7401 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli