La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > "I Solisti Veneti" con il violinista Uto Ughi al Comunale

May 27 2010

"I Solisti Veneti" con il violinista Uto Ughi al Comunale

di Comunicato stampa

Giovedì 17 Giugno 2010 alle ora 21:00

S’intitola Magia del Violino ed è uno degli appuntamenti di maggior spicco dell’intero calendario del “Veneto Festival 2010” (XXXX Festival Internazionale G. Tartini) il concerto che avrà luogo giovedì 17 giugno 2010 alle ore 21 al Teatro Comunale di Ferrara.

L’evento, realizzato in collaborazione con il Comune di Ferrara e con la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, avrà per protagonisti “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone e il violinista Uto Ughi, artisti di eccezionale richiamo che presenteranno un programma musicale di grande vivacità. Affidati a Uto Ughi saranno due capolavori musicali come il Concerto in la maggiore K 219 per violino e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart e la virtuosistica Fantasia sulla Carmen op. 25 per violino e orchestra di Pablo de Sarasate. Si tratta di due composizioni davvero geniali: se da un lato appare davvero inesauribile la fantasia di Sarasate nella sua pirotecnica Fantasia, dall’altro nel Concerto per violino K 219 il genio mozartiano brilla per il colorito – e famosissimo – episodio orientaleggiante che sta al centro del terzo movimento.
Ma c’è di più: “I Solisti” di Claudio Scimone e Uto Ughi hanno infatti in serbo una vera sorpresa per il pubblico del 17 giugno: al posto del consueto tempo centrale (Adagio) di questo concerto mozartiano essi presenteranno l’Adagio K 261, una pagina che Mozart scrisse circa un anno dopo il Concerto K 219 in occasione di un’esecuzione che avrebbe dovuto essere interpretata dal famoso Brunelli, primo violino dell’orchestra di Salisburgo e grande amico di Wolfgang, che in seguito lo stesso Mozart preferì rispetto all’Adagio precedente.
Grande musica insomma, quella che Uto Ughi e “I Solisti Veneti” presenteranno il 17 giugno a Ferrara, grandi pagine violinistiche alle quali il famoso ensemble aggiungerà capolavori di virtuosismo come il Concerto in do maggiore RV 447 per oboe e archi di Antonio Vivaldi - uno dei più begli esempio di concerto solista del “Prete Rosso” – e come le Variazioni in mi bemolle maggiore per clarinetto e orchestra, che Gioachino Rossini scrisse elaborando due proprii bellissimi temi dal Mosè in Egitto e da La Donna del lago. E immortale capolavoro strumentale è anche la Sinfonia in re minore op. 12 n. 4 di Luigi Boccherini che aprirà la serata. Questa pagina famosissima deve la sua fortuna alla travolgente Ciaccona finale, dove il compositore, con trascinanti effetti orchestrali, descrive l’Inferno con tale efficacia che l’intera sinfonia fu da lui intitolata “La casa del Diavolo”.

Il “Veneto Festival” giunge quest’anno alla sua quarantesima edizione confermando la propria vocazione alla diffusione del ricchissimo patrimonio musicale di tutti i tempi. Nel corso dei prossimi mesi il Veneto Festival presenterà al pubblico un ricco calendario di concerti in programma nei luoghi più interessanti del Veneto e delle regioni limitrofe. Le manifestazioni del Festival vedranno la presenza di artisti di fama internazionale a conferma del suo rilievo fra i più prestigiosi Festival Internazionali d’Europa.


Prezzi biglietti da 14 a 37 euro
Vendita a Ferrara presso Teatro Comunale di Ferrara (C.so Martiri della Libertà, 5 - Dal lunedì al venerdì dalle ore 17 alle ore 19 tel. 0532 202675).
Per informazioni a Padova presso Ente “I Solisti Veneti” (Piazzale Pontecorvo, 4/A – tel. 049 666128)

Scritto da: Comunicato stampa

Data: 27-05-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 6265 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli