La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Avanguardie Clandestine > Petar Stanovic

Jun 03 2010

Petar Stanovic

di Sara Draghi

Innocuità del reale


Con l'andar del tempo, con le attività di convivenza e gli scambi genetici, abbiamo finito col ficcare la coscienza nel colore del sangue e nel sale delle lacrime, e, come se non bastasse, degli occhi abbiamo fatto una sorta di specchi rivolti all'interno, con il risultato che, spesso, ci mostrano senza riserva ciò che stavamo cercando di negare con la bocca.
Josè Saramago, Cecità


Petar Stanovic indaga l’innocuità del reale, il quale, attraverso gli attrezzi del mestiere artistico, viene scomposto, sventrato, sezionato e riscoperto nella sua essenza.
Installazione di cubi colorati

Le parole chiave sarebbero confronto, confini, fallimento, percezione e illusione.

L'artista opera in una dimensione radicale e multidisciplinare che ridefinisce i termini dell’agire estetico, mettendo in discussione i margini, i confini e le convenzioni della società contemporanea e dell’Arte stessa.
Nella sua prima fase l’artista si è misurato con l’economia suprematista e con la figura di Kazimir Malevic, sottoponendosi a una sorta di iniziazione al pensiero astratto. Successivamente i suoi lavori sono diventati semplici gesti giocati su più livelli semantici, mantenendo la fluidità, la frammentazione e la musicalità dissonante ereditate dai modelli suprematisti.



I lavori sono fortemente legati allo spazio, sia mentale che fisico, all’individuo e ai suoi fallimenti. Sono costituiti da piccoli interventi architettonici che, oltre a ridefinire il concetto di abitare, ridisegnano lo spazio, ne cambiano i connotati, i presupposti, in un gioco di pieni e vuoti, come se la verità che soggiace ai principi di esistenza della materia fosse immanente nelle sue molecole ed esprimibile ramo rosa appeso al soffitto di una stanzaattraverso parole semplici, concetti elementari, colori primari, come se la verità fosse un quadrato bianco su sfondo bianco.
Le opere vivono una forma di ascetismo dal contesto e al tempo stesso si cristallizzano nei suoi significati.

Lo spettatore non deve scoprire, ma riconoscere. Riconoscere i significati, il qi dell’opera, le sensazioni di equilibrio, il potere del colore e della materia.
Come sosteneva Oscar Wilde, poiché l'Arte sorge dalla personalità, è solo alla personalità che si rivela e dall'incontro delle due nasce una corretta interpretazione. L’arte non è un atto creativo ma un atto interpretativo e l’opera è 60 per cento artista e 40 per cento pubblico.



Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono.


«Nessuno trova più il tempo di andare a fondo delle questioni, di approfondirle, forse potremmo definirci una "cultura pop-up". Ma questo non è necessariamente negativo. Il mio lavoro sintetizza dei concetti ma non delle verità. Come le altre discipline del sapere umano, l’Arte si dirige verso un traguardo, con l’unica differenza che appena quest’ultima comincia a vedere il suo traguardo cambia direzione, non perché voglia evitarlo, ma perché per sua natura non può arrivare ad avere certezze. Il processo di ogni artista consiste nel sintetizzare il proprio linguaggio, coerentemente, depurandolo dal superfluo.»

stelle



Petar Stanovic è nato a Zadar (Croazia) nel 1977. Si è diplomato presso la Skola Likovnih Umjetnosti, corso di Scultura, Split, Croazia. Tra il 1998 e il 2004 ha frequentato l'Accademia di Belle arti di Brera di Milano.Vive e lavora a Imola.
Dal 2006 è membro della associazione culturale DARTH.

Sito internet: http://petarstanovic.blogspot.com/
Associazione DARTH: http://associazione-darth.blogspot.com

E.mail: petarstanovic@gmail.com

Scritto da: Sara Draghi

Data: 03-06-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 20342 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli