La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > La Via delle Maschere: l’arte dei Maestri

Jul 14 2010

La Via delle Maschere: l’arte dei Maestri

di Comunicato stampa

dal 14 al 18 luglio 2010 ad Abano Terme

Quasi a far da contrappunto al collasso culturale che segna i tempi e il Paese, si carica tra giugno e luglio la molla di un evento di importanza internazionale: il teatro è Abano Terme, capitale della maschera, il titolo della manifestazione “La via delle maschere: l’arte dei maestri” e l’occasione i 25 anni del Seminario Internazionale “Arte della Maschera nella Commedia dell’Arte summer school" affermatasi come fondamentale crocevia internazionale dell’arte della maschera.

Un’immagine.
L’artista, Donato Sartori, che dirige il Seminario insieme all’equipe del Centro Maschere e Strutture Gestuali da lui creato nel 1979 con l’architetto Paola Piizzi e lo scenografo Paolo Trombetta, quando insegna fa anche spettacolo: gira per i tavoli dove attori, registi, studiosi ecc. provenienti da Nuova Zelanda, Canada, Stati Uniti, Brasile, da molti Paesi Europei quali Spagna, Germania, Olanda, Grecia e ovviamente Italia disegnano, incidono, recitano, sembra una maestro di scacchi impegnato in venti partite diverse su venti differenti scacchiere.
La novità di questa edizione è che il Seminario internazionale Sartori è collegato con un altro Seminario che si tiene ad Abano nonostante di italiano abbia ben poco: la direzione è di Carlos Garcia Estevez (spagnolo) con Katrien van Beurden (olandese) ed i partecipanti provengono da tante Nazioni diverse, quindi anche la nostra città assurge ad un ruolo sempre più internazionale che “esplode” nei i cinque giorni (dal 14 al 18 luglio) di intensa attività artistica con la presenza dei massimi interpreti contemporanei che daranno luogo a questo Festival “La via delle Maschere: l’arte dei Maestri” la cui direzione artistica è di Paola Piizzi e Donato Sartori in co-produzione con il Teatro Punto di Amsterdam e il Presidente del Teatro Comunale di Ferrara, l’attore-regista, Fabio Mangolini.

Il centro attorno a cui ruota tutta questa attività è il Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori, diretto da Paola Piizzi, aperto nel 2004 e inaugurato dal Nobel Dario Fo e da Franca Rame che lì presentarono in prima mondiale lo spettacolo “Maschere, pupazzi e uomini dipinti”, scritto per l’occasione, ripreso e trasmesso anche dalla Rai.
La coppia di artisti parteciperà a questo scintillante festival della cultura presentando una lezione, altri interventi saranno tenuti dall’attore Enrico Bonavera, dal docente Gian Piero Brunetta e Michela Zegna, da Fay Lecoq, direttrice della Scuola Lecoq di Parigi e dalla figlia Pascale, dal noto regista Gianfranco De Bosio e da quello olandese Ted Keijser, da Marisa Flach, regista e mima e dai maggiori scultori di maschere contemporanei, ecc. ecc. e, per finire uno spettacolo dell’attore Mario Pirovano.

Giovani, ricercatori, studiosi, attori da tutto il mondo si sono già iscritti perché si tratta di un Festival sui generis che, ai comuni ingredienti di un Festival culturale, aggiungono incontri, conferenze, laboratori atti a far pensare e a svilupparsi anche in un secondo tempo, proprio come un seme che solo dopo un po’ di tempo darà i suoi frutti.
Il Centro Maschere e Strutture Gestuali, il Teatro Punto e Fabio Mangolini hanno voluto creare questo evento proprio come punto fermo nel mondo della maschera, per far chiarezza su chi sa e chi imita, su chi studia e chi copia. E’ un primo passo a cui, speriamo, ne seguiranno altri perché, come scrive Roger Caillois (sociologo e critico francese 1913-78)

“…è un fatto che tutta l’umanità porta o ha portato una maschera.
Questo accessorio enigmatico e senza destinazione utile
è più diffuso della leva, dell’arco, dell’arpone o della carrucola…
Non v’è utensile, un’invenzione, una credenza, un costume o un’istituzione che unisca l’umanità o almeno che lo faccia allo stesso grado come il portare la maschera…



Per informazioni su programma dettagliato, iscrizioni e costi:

www.sartorimaskmuseum.it


Tel 049 8601642
Fax 049 8610091
e-mail: info@sartorimaskmuseum.it

Scritto da: Comunicato stampa

Data: 14-07-2010

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 8498 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli