RECENSIONI \ Placebo

sleeping with ghosts

di Silvia
home oa > Musica > Recensioni > Placebo


testo alternativo

Cos si intitola il nuovo album dei Placebo che tornano alla grande dopo il successo di "Black Market Music" del 2000.

Brian Molko, il leader del gruppo, definisce questa pausa tra un album e l'altro, uno stato di torpore, dal quale si sono svegliati grazie al loro produttore, Jim Abbiss, che li ha spinti verso qualcosa di nuovo.

L'elettronica un elemento caratterizzante del nuovo album dei Placebo, decisamente pi forte rispetto a Black Market Music.testo alternativo

Molko parla di riscoperta degli anni 80, periodo del quale loro si sentono figli, anche se comunque il loro stile e le loro caratteristiche sono di impronta new wave e punk rock, il tutto fuso con l'elettronica, elemento che li contraddistingue da tutto il panorama musicale internazionale e li rende unici nel loro genere.

Tutti i pezzi dell'album, anticipati dal singolo "the bitter end", sono orecchiabili e melodici, si ricordano le parole anche dopo una sola volta che li si ha ascoltati.

La voce di Molko perfettamente amalgamata con la musica, come al solito del resto.

Il brano di apertura strumentale ed estremamente rockeggiante "Bulletproof Cupid", da ascoltare a tutto volume e d l'idea della forza che il gruppo mette nella musica di questo album, strategicamente posizionato in cima ad una una serie di pezzi tutti emozionanti e piacevoli.

Sleeping with Ghosts, il pezzo che da il nome al CD, rimanda a una nenia che fa pensare davvero di essere circondati da fantasmi, questa la sensazione che si percepisce ascoltando l'intero album, emozione dovuta alla presenza di distorsioni elettroniche che si fondono con gli eccezionali pezzi di chitarra.
testo alternativo
Non mancano momenti romantici con Protect Me From What I Want, ma anche tristi e un p inquietanti con Centrefolds, che sfrutta il suono del pianoforte, distorcendolo fino a produrne un suono che potrebbe fare da sfondo a un film Horror.

La canzone pi strumentale dell'ultimo lavoro dei Placebo senz'altro Something Rotten. Interessante e cupo, questo brano contrassegnato da una forte influenza elettronica che le d un tono di malinconia, altra caratteristica del gruppo che difficilmente troveremo in questo album, indubbiamente pi maturo dei precedenti.

Parlando dei testi, Molko spiega che sono introspettivi e che parlano di fantasmi del passato.testo alternativo

Con tre milioni di album venduti nel mondo, i Placebo non hanno perso tempo ed hanno portato, con Sleeping With Ghosts", una piena maturazione del loro stile.

Non perdetevi i Placebo che saranno anche in Italia, con un solo concerto, previsto all'Alcatraz di Milano il 13 maggio.




01-02-2006 - visite: 9941

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict