La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Ogni maledetta domenica > Esagoni bianchi e neri

Oct 17 2011

Una riflessione sviluppata per la rivista Mumble:

Esagoni bianchi e neri

di Alessandro Orlandin

Breve elogio del pallone tradizionale


Questo breve articolo è stato sviluppato appositamente per la pubblicazione sulla rivista Mumble:, in occasione di IndIdee, il festival dell'editoria indipendente. Durante il meeting tenutosi a Sassuolo è stato assemblato un numero speciale del magazine, fatto di contributi creati attorno a un tema, che in questo caso era "bianco e nero". Le righe che seguono sono una versione estesa della riflessione, ovviamente ridimensionata sulla rivista per ragioni di spazio.
mexico1970
Capita ogni tanto, nelle discussioni tra ultra-ventenni, di richiamare temi che vadano oltre alle ragazze, alle lagne per esami universitari e lavori precari e a quanto sia frustrante accorgersi a quanto sia dura smaltire una sbornia dopo i fasti dell’adolescenza. Capita per esempio di accorgersi che ogni anno di più alle proprie spalle cresca una generazione di ragazzi con valori ed esperienze diverse. "Ma vedi questi diciottenni che non hanno mai usato un walkman o non hanno mai sperimentato la scrittura di tesine senza Wikipedia". E ci si sente saggi. Non so quanta saggezza ci sia in realtà in riflessioni del genere, però so per certa una cosa: quanto bello era il pallone da calcio a esagoni bianchi e neri? Adesso non lo ricorda quasi più nessuno. Il business del calcio è riuscito a eliminare pure quello, che sopravvive solo in qualche campo spelacchiato dei campionati amatoriali (lunga vita a loro).

Il pallone a esagoni sembra sia nato verso la fine degli anni ’50 a opera dell’azienda danese Select. La definizione di per sé non è del tutto corretta, perché la sfera di cuoio era composta da trentadue pannelli di cui venti esagoni. Gli altri erano pentagoni. Il modello ha fatto per la prima volta la sua comparsa in una competizione internazionale ai mondiali di Messico 1970, per capirci quelli di Italia-Germania 4-3. Non male come debutto. Quelli usati da Pelé, Rivera e Beckenbauer erano palloni prodotti dalla tedesca Adidas, che battezzò il pallone come Telstar. Il nome venne scelto in onore dell’omonimo satellite per radio-comunicazioni messo in orbita dagli americani nel 1962. Quell’aggeggio spaziale di metallo aveva appunto una forma sferica sfaccettata che peraltro deve aver ispirato George Lucas per il design de La Morte Nera in Star Wars. Pensateci: anni sessanta, mondo diviso in blocchi, bianco o nero, nessuna alternativa mediana. Tutto torna. Ma al di là delle elucubrazioni sociologiche, vale la pena di dire come il modello fosse stato pensato per una migliore visibilità nelle riprese televisive dell’epoca, che ovviamente erano in bianco e nero. Questo malgrado Messico 1970 sia passato alla storia - tra le altre cose - come il primo campionato mondiale trasmesso in technicolor. Oggi con l’accadì (HD) tutto questo sembra ridicolo, malgrado il modello Tango – figlio unigenito del Telstar – sia riuscito ad accompagnarci fino al 1998. Siccome lo spettacolo non sembrava abbastanza hanno pure inventato i palloni termosaldati che ingannano i portieri, come quelli del mondiale di Sudafrica 2010. Altre storie, che è meglio affrontare a parte.

Resta una cosa su cui ragionare: i ricordi sportivi, non solo calcistici,hanno un sapore migliore quando sono rappresentati in bianco e nero? Oppure i colori della straordinaria divisa del Brasile nel 1970, fino a quel momento immaginata, hanno maggior potere? Credo sia un dibattito interessante, che magari proveremo ad affrontare alla prossima occasione utile, magari proprio con l'aiuto degli eventuali lettori.

Scritto da: Alessandro Orlandin

Data: 17-10-2011

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 16573 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli