La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Senza polemica > Bidoni battezzati

Nov 23 2011

Bidoni battezzati

di Grazia Russo

Da Londra nomi di ministri per bidoni della "monnezza"

Un’idea piuttosto radicata è che l’umorismo sia una prerogativa propria del popolo anglosassone: inteso come tratto distintivo che caratterizza un intero popolo, proprio come l’arte dell’arrangiarsi tutta italiana o la puzza sotto il naso dei francesi, la pignoleria dei tedeschi e l’atteggiamento festaiolo degli spagnoli. Luoghi comuni elencati uno dopo l’altro senza un eccessivo sforzo d’immaginazione, che trovano conferme o smentite in base alle più diverse situazioni, ma che nella maggior parte dei casi strappano un sorriso o una smorfia di disgusto e che danno però il senso della ricerca di individuare delle differenze culturali tra popoli.regina elisabetta Torniamo però al nostro umorismo inglese. La convinzione maggiore è che questo si presenti in modo arguto, brillante, freddo e sofisticato, molto lontano da quello di Mr Bean (vi prego!) e molto vicino a quello di Oscar Wilde ed i suoi aforismi. Uno tra tanti: “L’unico modo di comportarsi con una donna è di fare l’amore con lei, se è bella, e con un’altra, se è brutta” In quanti avete riso?

E’ piuttosto chiaro che si tratta di un umorismo apprezzato non solo dal popolo britannico, ma l’idea suggestiva e persistente è che il senso dell’umorismo sia prerogativa del Regno Unito quasi come la regina Elisabetta, i suoi cappelli, i prodotti tipici e l’inno nazionale. Ogni tanto però più che di battute si parla di freddure vere e proprie che hanno l’unico obiettivo di lasciare l’amaro in bocca e non risultano per niente simpatiche. Il nostro paese è diventato da qualche tempo il bersaglio preferito della pubblicità inglese: dopo la pizzeria battezzata Bunga Bunga (che tristezza!), siamo arrivati al battesimo dei bidoni della spazzatura con nomi italiani. Ritorna la smorfia di disgusto di sopra, perché quando è troppo è troppo! Mara Carfagna
Una notizia passata un po’ sottotono alcuni giorni fa parla della geniale trovata dell’azienda inglese Primrose, evidentemente provocatoria, che per la nuova collezione di contenitori per rifiuti organici ha scelto i nomi di battesimo dei nostri ex ministri. Ci sono proprio tutti: il cono verde chiamato Umberto, il contenitore di acciaio Ignazio, il più piccolo della collezione è invece stato battezzato Renato e non mancano Angelino e Giulio che dà il nome ad un separé in nocciolo nascondi bidoni e che può essere tuo alla modica cifra di 99,95€.

Presenti anche le donne, che danno i nomi a bidoni dal design più sofisticato ed elegante: si va da Mara a Stefania – la compostiera da giardino ad alveare che costa 179,95 € – fino a Mariastella. I cognomi non sono scritti di seguito, ma i riferimenti sono piuttosto chiari anche a orecchie poco attente all’alternarsi dei ministri della politica nostrana e confinano il nostro “bel paese” a un’immagine legata alla “monnezza” e a una conduzione politica che ha lasciato a desiderare e si è resa ridicola agli occhi di tutto il mondo. La novità fa riflettere amaramente e viene da chiedersi anche dove sia finito l’umorismo inglese. Io rivoglio Oscar Wilde!


Scritto da: Grazia Russo

Data: 23-11-2011

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 14890 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli