sei in OcchiAperti.Net > Benvenuti nella nuova sezione Cinema! > Recensioni > The Twilight Saga: Breaking Dawn
The Twilight Saga: Breaking Dawn
Quarto capitolo della serie Twilight
I vampiri fanno incassi record ma non convincono

Eccoci arrivati al quarto episodio della saga di Stephanie Meyer, Breaking Dawn, dove, dopo aver rischiato la vita nei tre film precedenti, Bella ed Edward convolano a nozze. Ma la storia non finirà con questa pellicola perché, anche se i libri sono solo quattro, l'ultimo episodio è stato diviso in due parti. Questa decisione sarebbe stata giusta se avessimo avuto di fronte un gran copione con numerose scene, dialoghi intriganti e un'infinità di effetti speciali.
Breaking Dawn
Dispiace deludere i Twilighters, ma tutto questo manca. Il film risulta vuoto, lento, con alcune parti tirate e allungate all'inverosimile. Il regista Bill Condon ha creato un gioco di contrapposizioni tra scene di vita quotidiana e parti più horror, con qualche spargimento di sangue più evidente dei film precedenti, ma la poca convinzione nella recitazione degli attori non ha permesso che questi effetti scenici fossero d'impatto. In alcune parti del film non si aspetta altro dell'urlo del regista, sperando che con uno “stop” chieda ai giovani protagonisti di svegliarsi e di non comportarsi come se fosse uno spettacolo scolastico. Infatti il problema sostanziale di questo film sono loro, non la storia.

Il genere fantasy ha sempre creato divergenze di giudizio e questo romanzo, che vuole intrecciarlo ad un romanticismo estremo, ha affascinato milioni di ragazze in tutto il mondo. Questa storia d'amore che si crea prendendo spunto dalla letteratura classica, (basti pensare a Cime Tempestose o a Romeo e Giulietta), mostra due dati fondamentali: la poca conoscenza dei classici e il bisogno delle giovani menti di trovare qualcuno che le ami nel modo più assoluto. Ragazze, il vero amore esiste da qualche parte ma ha il cuore pulsante, altrimenti si parla di necrofilia! Tornando al film, possiamo dire che il romanzo è stato tagliato nel punto giusto. Assistiamo al giuramento dei due amati “finché vivremo” (giusto per ricordare che uno è già morto!) e a una luna di miele più casta del previsto. Bella (Kristen Stewart) resta incinta ed Edward (Robert Pattinson), preoccupatissimo la riporta a casa. Sempre presente anche Jacob (Taylor Lautner), migliore amico di Bella, che non desidera altro che la morte assoluta di Edwartd per riportarsi a casa l'amata. Tutto il film ci mostra una gravidanza difficile, sconsigliata da tutti tranne che da Rose (Nikki Reed), una sorella Cullen che avrebbe voluto una vita normale. Che piaccia o meno, una cosa è certa: vanno lodati i tre attori principali. Dev'essere difficile infatti riuscire a mantenere lo stesso volto senza espressione per ben quattro film!

Chiara Ricchiuti
visite: 13457

Condividi questa pagina:



>> torna alla home di OA
le ultime della redazione cinema
documento conforme agli standard XHTMLDocumento conforme agli standard css