La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > FERRARA SOTTO LE STELLE 2012

Jul 10 2012

Da mercoledì 11 luglio al Motovelodromo

FERRARA SOTTO LE STELLE 2012

di Pasquale Matarazzo

Presentata la XVII edizione della rassegna di musica indipendente


La diciassettesima edizione di “Ferrara sotto le Stelle” lascia momentaneamente, a causa del sisma, piazza Castello e si trasferisce al Motovelodromo e al parco Massari.

In questi anni la manifestazione, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, del Comune e della Provincia di Ferrara e la collaborazione di Arci Ferrara, si è imposta al grande pubblico grazie ai numerosi appuntamenti di rilievo con autori di talento e gruppi di prestigio del panorama della musica indipendente.

Questa mattina, l'edizione 2012 della rassegna di musica indipendente è stata presentata nella sala Siani della residenza municipale alla presenza del vicesindaco Massimo Maisto, della presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra, del presidente dell’associazione “Ferrara sotto le Stelle” Roberto Roversi e dei rappresentanti degli sponsor della manifestazione.

“E’ stato faticoso mantenere in piedi questa manifestazione dopo il terremoto e siamo dunque contenti della conferma dell’iniziativa- ha esordito così all’incontro con i giornalisti il vicesindaco Massimo Maisto ricordando il particolare momento storico vissuto dalla città e dal territorio ferrarese-. Era doveroso mantenere un marchio importante che attira agenzie e pubblico da tutta Italia e non solo grazie alla capacità di mettere insieme un’edizione articolata in grado di rispondere alle esigenze di pubblici con interessi, formazione e gusti diversi”.

Sull’ importanza della conferma della manifestazione musicale per il territorio ferrarese si è espressa anche la Presidente dell’Amministrazione Provinciale Marcella Zappaterra: “Occorre programmare eventi per uscire dallo sconforto. Le istituzioni hanno il dovere di impegnarsi più a fondo e l’obbligo di far rinascere il territorio e cercando di ripristinare le condizioni antesisma.
Per una città come Ferrara gli eventi culturali sono fondamentali per tutti i settori. Ferrara sotto le Stelle rappresenta un’eccellenza della città”
.

Oltre alla possibilità di realizzare o meno ‘Ferrara sotto le Stelle 2012’ altro tema della vigilia era legato al cambio di location.

“L’anno prossimo torneremo nel centro storico e in piazza Castello- ha assicurato il vicesindaco Massimo Maisto-. E’ stata fatta una scelta per tutelarsi da eventuali attacchi di panico, ma non c’erano rischi per le persone e i monumenti in piazza Castello. Ferrara sotto le Stelle ha un grande valore sia nel programma, ma ha un valore aggiunto nella collocazione in piazza Castello- ha proseguito commentando il cambio di location dei concerti al Motovelodromo. "Già con il Buskers Festival si ritorna in piazza” ha annunciato il vicesindaco.

“La conferma di Ferrara sotto le Stelle lancia un messaggio, a Ferrara si può e si deve venire” ha poi concluso Maisto.

Sul momentaneo trasferimento di Ferrara sotto le Stelle anche la presidente Zappaterra ha ribadito “Sono stati effettuati test sul Castello che hanno dato riscontri positivi, lo spostamento al Motovelodromo è stato uno scrupolo in più per consentire alle persone di assistere all’evento nella massima serenità, l’importante era non depauperare la città di un evento fondamentale per l’economia e immagine di Ferrara”.

Anche il presidente dell’associazione Ferrara sotto le Stelle 2012 Roberto Roversi ha ribadito i risultati positivi dei test eseguiti in piazza Castello.
Poi ha ricordato “Piazza Castello ha fatto la fortuna di questo festival, perché in grado di regalare una suggestione unica. Abbiamo scelto due spazi aperti per gli eventi, Motovelodromo e parco Massari, purtroppo il terremoto non è stato un toccasana per le prevendite, c’è stato un rallentamento fino alla scelta di una nuova collocazione. La conferma delle date è stata la parte principale del lavoro. Ringrazio per il lavoro svolto in pochi giorni dalle amministrazioni comunale e provinciale per l’individuazione di un nuovo spazio per la manifestazione”.

Roversi ha poi illustrato la diciassettesima edizione di Ferrara sotto le Stelle “è un programma che incontra gusti e interessi diversi. Abbiamo ricercato la qualità con una spruzzata di sperimentalismo. Così accanto a Paul Weller che proporrà decine di brani del suo repertorio, tra gli appuntamenti da non perdere ci sarà la prima tappa italiana del cantante folk Bon Iver. Ritorna Damien Rice e spazio alla sperimentazione con Soap & Skin dell’artista austriaca Anja Plaschg considerata dalla critica una delle personalità più forti degli ultimi anni”.

“La nostra voglia di dedicare uno spazio agli artisti emergenti ha fatto sì che molti attuali volti noti prima di essere conosciuti dal grande pubblico abbiano calcato il nostro palco” ha sottolineato con una punta di orgoglio Roberto Roversi, che ha infine concluso con una parentesi sulla disponibilità e la sensibilità mostrata dalla band italiana degli Afterhours nei confronti dell’iniziativa in favore della città estense ferita dal sisma.

A tal proposito il vicesindaco Maisto ha ringraziato l’associazione ‘Ferrara sotto le Stelle’ a margine della conferenza per l’iniziativa di beneficenza legata al concerto degli Afterhours, dove l’intero incasso della serata verrà devoluto alla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara nell’ambito del progetto ‘ForFE-RicostruiAMO Ferrara’.

Al termine della presentazione Roberto Roversi ha rivolto un appello ai residenti della zona del Motovelodromo“Ci troviamo in una collocazione nuova. Che incide diversamente sui residenti della zona, che potrebbero provare disagi nel corso delle quattro serate. Mi scuso anticipatamente, ma non è nostra intenzione restare al Motovelodromo, i decibel resteranno all’interno dei limiti di legge così come la durata dei concerti non supererà la mezzanotte. Spero e credo che i residenti avranno la capacità di sopportare questo disagio vista la situazione nella quale ci troviamo”.

Il Programma:
Mercoledì 11 luglio, ore 20:30

PAUL WELLER + Luca Sapio and Capiozzo & Mecco Band
*MOTOVELODROMO, INGRESSO 30 €
Artefice della gloriosa avventura dei Jam e della raffinata esperienza degli Style Council, passato dal punk e dal revival mod al soul-jazz di stampo Motown, Paul Weller è uno degli autori più influenti degli ultimi tre decenni, nonché la fonte di ispirazione delle migliori band britanniche di oggi.

Sabato 14 luglio, ore 21:00
KASABIAN
*MOTOVELODROMO, INGRESSO 25 €
La band di Leicester si è consacrata come la migliore espressione dell'attuale panorama indie inglese. Headliner dei principali festival europei, i Kasabian accostano aggressive trame elettroniche ad accattivanti melodie british, infondendo nei loro live spettacolari e trascinanti atmosfere adrenaliniche da dancefloor.

Giovedì 19 luglio, ore 20:30
BON IVER + Poliça
*MOTOVELODROMO, INGRESSO 30 €
Fresco vincitore di due Grammy Awards, a coronamento di un culto sotterraneo in eccezionale espansione, il folksinger americano sceglie Ferrara per la sua prima data italiana. I fraseggi intimi ed eterei degli esordi hanno lasciato via via il posto a composizioni corali e ambiziose, arricchite sul palco da una full band di nove elementi.

Venerdì 20 luglio, ore 21:30
SOAP & SKIN
*PARCO MASSARI, INGRESSO 13 €
Introversa e tormentata, incline a creare atmosfere cupe e gotiche, Anja Plaschg compone delicate ballate pianistiche, innervate da sferzate elettroniche e da una voce algida e intensa. Il precoce talento della musicista austriaca è l’espressione musicale più compiuta dell’instabilità emotiva e della fragilità esistenziale.

Domenica 22 luglio, ore 21:30
AFTERHOURS con Ferrara
*MOTOVELODROMO, INGRESSO 9 € **
La migliore rock-band italiana torna sulla scena con un maturo concept-album dissonante e schizofrenico, vibrante ma non privo di squarci intimisti. Con il rientro in line-up di Xabier Iriondo e la conferma agli archi di Rodrigo D’Erasmo, gli Afterhours si presentano al loro pubblico nella migliore formazione di sempre.
L’intero incasso della serata verrà devoluto alla Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, nell’ambito del progetto “ForFE - RicostruiAMO Ferrara”.


Venerdì 27 luglio, ore 21:30
DAMIEN RICE
*MOTOVELODROMO, INGRESSO 30 €
Erede naturale del songwriting sensibile e inquieto di Nick Drake e Tim Buckley, Damien Rice alterna ballate acustiche dolenti e malinconiche ad improvvise ed acute impennate elettriche. Due milioni di copie vendute con l'album di esordio "O", lo schivo cantautore irlandese è l'artefice di un songbook emozionante ed evocativo.

sito internet rassegna: www.ferrarasottolestelle.it
E-mail: contact@ferrarasottolestelle.it


** Coloro che hanno già acquistato i biglietti in prevendita a 18 euro potranno portare al concerto un amico, che riceverà un biglietto gratuito. Oppure potranno chiedere il rimborso del tagliando e procedere eventualmente all’acquisto di un nuovo biglietto al costo di 9 euro, nello stesso punto vendita o comunque con le stesse modalità del primo acquisto.

Scritto da: Pasquale Matarazzo

Data: 10-07-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 5684 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli