La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > La Maratona di lettura di Ferragosto alla Bassani

Aug 13 2012

Il racconto dell'iniziativa giunta alla decima edizione

La Maratona di lettura di Ferragosto alla Bassani

di Marco Rinaldi

Oltre alle letture, l'evento permette riflessioni sul sistema della fruizione e conservazione della cultura in Italia


Giovedi 9 Agosto si è tenuta la consueta Maratona di lettura di Ferragosto presso la Biblioteca Comunale Bassani del quartiere Barco.
Arrivata alla sua decima edizione, dieci come gli anni della Biblioteca stessa, la maratona ha dato come sempre la possibilità agli utenti di risvegliare il lettore che è in loro e di proporre testi tratti da libri o scritti di loro pugno.

Suddivisa in due sessioni, quella mattutina dalle 9 alle 13 e quella pomeridiana dalla 15 alle 18 (anche se poi il tutto si è concluso poco prima delle 20) è stato un susseguirsi di letture che hanno animato la giornata e creato una piacevole agitazione, di natura organizzativa per il personale nell’intento che tutto procedesse nel migliore dei modi, più emotiva per i lettori, portati ad abbandonare la lettura silenziosa e cimentarsi con quella ad alta voce.

Tra i partecipanti ce n’erano di più navigati e avvezzi all’evento ed altri alla loro prima lettura pubblica. Alcuni, comunque, non hanno rispettato il limite di tempo per l’esposizione (5 minuti), probabilmente colti da improvviso divismo o semplicemente infiammati dalla lettura; ma è stato giusto così, sarebbe stato delittuoso costringere le persone ad auto-castrare un filo narrativo ed espositivo da loro meditato e vincolato alla struttura datagli; anche se, a dirla tutta, c’è stato qualche nervosismo tra i lettori per ritardi negli interventi, ma nulla che abbia potuto guastare il clima.

Ci si sarebbe potuti aspettare, dato il decennale della Biblioteca, che il tema conduttore fosse il famoso scrittore ferrarese Giorgio Bassani. Così non è stato.

Si è scelto il titolo “Biblioteche Leggère. Lèggere Biblioteche”. Argomento di grande bellezza ma anche di grande attualità, racchiude molteplici richiami: quello principale, ovvero questo mondo di conservazione del sapere, di fruizione e di proposizione della cultura e, come si è sentito durante la maratona, un mondo che ha dato spunto agli scrittori di descriverlo come uno fatato, misterioso ed affascinante.

Il Lèggere invece come il cercare di risvegliare il piacere della lettura; ed infine Leggère, la leggerezza delle stesse, con l’intento di togliere quella patina di musealità che ancora le connota nell’immaginario collettivo e quella quasi diffidenza nei loro confronti che ancora serpeggia in buona parte dei nostri cittadini.

Ma se l’avvicinamento degli utenti più che un problema è una problematica con la quale le biblioteche devono e dovranno confrontarsi, insieme all’abbassamento dell’età media dei lettori, dato che, come si è notato anche ieri, era decisamente alta.Ci sono problemi importanti che mettono in difficoltà un servizio fondamentale per il mantenimento della dignità culturale in un paese che pretende di averla quali sono i tagli ai fondi, al personale e, per rimanere in tema d’età, la mancata assunzione di giovani qualificati ma disoccupati.


Scritto da: Marco Rinaldi

Data: 13-08-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 4869 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli