La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Intervista a Gianni Fantoni, "Capo dei pigri"

Sep 07 2012

9° Raduno Universale dei Pigri 29-30 settembre a Ferrara

Intervista a Gianni Fantoni, "Capo dei pigri"

di Pasquale Matarazzo

In occasione dell'evento che si terrà al Giardino delle Duchesse il comico ferrarese svela alcuni particolari

cop club pigri


Sabato 29 e domenica 30 settembre al Giardino delle Duchesse avrà luogo il 9° Raduno Universale dei Pigri, organizzato dall'associazione culturale Ferrara Off con il patrocinio di Provincia e Comune di Ferrara.
Occhiaperti.net ha intervistato in maniera semi-seria e con largo anticipo (i tempi dei pigri sono lunghi si sa e contagiano anche chi li circonda) Gianni Fantoni, comico ferrarese proclamato Capo del Club dei Pigri e promotore dell'iniziativa.
Al fresco del climatizzatore di un bar in un pomeriggio infuocato (intervista avvenuta a fine agosto, dicevamo sopra dei tempi di produzione a rilento, ndr) tra una bibita ghiacciata e una telefonata d'oltreoceano, il "social comedian" (come si definisce nella presentazione del suo ultimo libro 'Anche Gianni Fantoni nel suo piccolo si incazza') interprete e autore in tv, radio, cinema, ecc.., svela la manifestazione che si svolgerà a Ferrara nell'ultimo weekend di settembre.

Gianni, come nasce l'idea di un "Club dei pigri"e quella di un raduno "universale"?

L'idea nasce nel 1995, quando esce il mio primo libro "Breve, ma utile, guida alla pigrizia" (titolo provvisorio). L'aggiunta di 'titolo provvisorio' dava un'idea del raffazzonamento con cui avevo messo insieme il materiale per quella roba. Il libro viene ristampato nel 2003. Entrambe le tirature esaurite. Del resto era già esaurito l'autore figurati le copie. La particolarità del libro era quella di essere stampato con entrambe le pagine, sia a destra che a sinistra, uguali. Ora sono venute fuori circa duecento copie che saranno rimesse in vendita nel weekend del 29 e 30 settembre sia nelle postazioni che avremo all'interno del Giardino delle Duchesse che nelle librerie che partecipano all'evento.

Da allora, quindi, la roba sui pigri mi è sempre rimasta appiccicata addosso. Quando c'è in tv o in radio qualche trasmissione con oggetto la pigrizia, l'ozio creativo e cose del genere, quelli di Rai, La 7 e Mediaset vanno su google e trovano me, così vengo chiamato come ospite. Diciamo che quando digitano pigro trovano subito il mio nome ormai siamo sinonimi.

Nel 2004 dei miei amici, che organizzano spettacoli, mettono in piedi il primo raduno chiedendomi di partecipare.
"Abbiamo avuto una tua idea-mi fanno- fare una roba sui pigri!- mi sembra un'ottima idea dico io- tu vieni a fare il capo noi facciamo un raduno- ok, va bene, ma dove?- A Champoluc, in Val d'Aosta"- Ma i pigri veri si fermeranno a Fidenza penso io, non arriveranno mai fin là.E invece con grande sorpresa è stato un successo clamoroso. Un pò perché erano i primi giorni di agosto, dunque le notizie su giornali e tv scarseggiavano e quindi c'è stata una copertura mediatica totale dell'evento. Alle nove del mattino c'era già un centinaio di persone. Poi le testate più importanti: Corriere della Sera, Stampa, Repubblica, ecc.. hanno dato, così come i tg principali, con enfasi la notiza sia prima che dopo l'evento. In alcuni casi eravamo addirittura nel sommario.


Il primo raduno nel 2004, poi occorrono otto anni per organizzare il secondo, in realtà il nono sulla carta, ve la siete presa comoda...

Infatti, abbiamo avuto un gran successo nel 2004, dopodiché l'iniziativa rimane dormiente finché un amico viene da me e mi dice: "Ho avuto una tua idea, fare il raduno dei pigri"e allora questa volta propongo "Facciamolo a Ferrara". Poi a causa di una serie di vicissitudini mi son ritrovato da solo ad organizzare l'evento.Un lavoro abnorme per il capo dei pigri. E' un ossimoro. Meglio non farlo sapere in giro altrimenti vengo destituito. E' la nona edizione sulla carta, ma in realtà ne abbiamo saltate sette. C'è voluto un pò di tempo. Però adesso è universale potrebbero palesarsi pigri di altri mondi.


In attesa di pigri alieni, lo storico conduttore di "Striscia la Notizia" Enzo Iacchetti, verrà insignito del riconoscimento "Pigro dell'anno"...

Enzo Iacchetti avrà un premio tangibile per essersi particolarmente distinto per la sua indole "riflessiva" e per essere notoriamente a rilento nei suoi movimenti. Verrà premiato con il "pigiama della città". Enzo è un amico e presto lavoreremo insieme a teatro.
club pigro comics
Il pigiama della città non è l'unico gadget a tema. Ci saranno altri pezzi da collezione per i pigri presenti al raduno?

All'interno del Giardino delle Duchesse si potrà vedere un'esposizione di vari articoli a tema, il kit del pigro (contenente la Pigro Card, la Laurea Honoris Causa in Pigrizia, il Piccolo Vademecum del Pigro, il cartello "non disturbare" da appendere alla porta e un asciugamano per le fatiche in spugna), il kit gastronomico, una confezione con prodotti tipici ferraresi (coppie di pane, pasticcio, salama, ecc..) da gustare a casa a ricordo di Ferrara. Ci saranno due stand: uno, sul listino di piazza Trento e Trieste e l'altro, in piazza Savonarola, gestiti dall'associazione nazionale Cuochi, delegazione Ferrara e altri due stand nel Giardino delle Duchesse, dove sarà disponibile anche la "Birra Frara" prodotta a Ferrara da un ragazzo, Marcello, che la distribuisce anche a domicilio, quindi in tema con la comodità. Ci sarà anche il "Lazy hour-l'happy hour del Pigro" e menù dedicato nei ristoranti convenzionati.
Ci sarà anche una mostra all'interno del Giardino delle Duchesse composta da vari articoli studiati appositamente per i pigri. Un piccolo parco a tema "Pigroland" ovvero la nostra Disneyland con labirinto, palo della cuccagna e varie installazioni per gli amanti della pigrizia con la chitarra ad una corda sola o i dadi con una faccia sola, c'è solo il sei, o chicche da collezione come le tazze e tazzine da caffé per pigri a quattro e tre manici.


Come si svolgerà il raduno?

La prima giornata è il clou con Iacchetti, la domenica mattina è un richiamo
Non abbiamo idea di quanta gente verrà. Possiamo dire che è l'unico raduno che funziona anche senza presenti, perché per quanti verranno molti di più saranno rimasti a casa. Comunque per chi non verrà ci sarà un servizio, che monteremo quando ne avremo voglia che potranno gustarsi dal divano o poltrona di casa.


Qual è l'identikit di un pigro medio?

Il pigro è trasversale. Di solito è più un pigro potenziale che uno che riesce ad esibirsi. In ogni passante potrebbe esserci un pigro. Per trovarli dovresti appostarti nelle scorciatoie. Il pigro sicuramente passerà di lì.

Nella società di oggi che viaggia a ritmi altissimi, il pigro con i suoi tempi è tagliato fuori?

Il pigro è tendenzialmente un ribelle. Per fortuna della società però è una cellula dormiente. Manifesta stando seduto sul divano di casa. E per questo le piazze saranno perennamente vuote.

Perché un pigro dovrebbe fare lo sforzo di presentarsi al raduno?

Mi aspetto che venga un sacco di gente. Per vedere come sono fatti gli altri e per riconoscersi. Occorre vincere la soglia della porta. Superatala si è già a metà dell'opera, forse uno ce la fa.
Più siamo, meno facciamo fatica. E' una legge fisica che ci dovrebbe permettere di avere successo. Il nostro motto è
"Poco da fare, molto da vedere!". É un modo diverso per divertirsi.

Cosa pensa il Capo dei Pigri della pigrizia?

Ogni bene possibile. E' fonte di grande ispirazione. Gli antichi romani avevano l'ozio creativo io rivendico l'ozio cretino che si può esercitare con delle iniziative goliardiche come queste.
Il Club dei Pigri non è certo una società per azioni, noi di azioni non ne facciamo e, ovviamente, non è nemmeno un movimento.
Seguiteci, siamo anche su Facebook, nonostante lo sforzo del "mi piace"
.

Link utili
sito club dei pigri http://www.ilclubdeipigri.it/
video promo evento http://youtu.be/CYJ6IT20Xng

Scritto da: Pasquale Matarazzo

Data: 07-09-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 7160 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli