LIVE \ Emozione Sonica

Marlene Kuntz in concerto mercoledì 9 aprile all'Officina Estragon di Bologna

di Clas
home OA > Musica > Live > Emozione Sonica

Marlene Kuntz


Ascolto Catartica mentre scrivo l’articolo; sullo schermo di Window Media Player scelgo l’effetto grafico più consono: “raggio elettrico"










Si fanno aspettare i Marlene Kuntz mercoledì sera all'Officina Estragon. Parecchia gente fa la fila fuori dal locale ma ci sono ancora biglietti: grazie al cielo! Sarebbe stato un rischio troppo grande per me non poter partecipare ad una delle prime date italiane del tour del mio gruppo italiano preferito in assoluto. Il palco disadorno (piuttosto basso…e purtroppo io non sono un gigante a differenza del tipo che ballava beatamente davanti a me!) era illuminato da qualche riflettore, luce calda e soffusa durante l’attesa. Un’ombra scura, alta ed esile prende in mano una chitarra: i riflettori si risvegliano, la luce mi abbaglia e altrettanto fa la voce del grandissimo Cristiano Godano. Mi batte forte il cuore, l’emozione è indescrivibile, mi strozza. Tutto nervi, vestito di nero come gli altri della band, capelli lunghi e color mogano che gli coprono rigorosamente gli occhi (forse perché troppo pericoloso guardarvi dentro), Cristiano avvicina la bocca al microfono e comincia a procurare al pubblico le dovute scosse di brivido con svariati pezzi dell’ultimo album, Senza Peso (Sacrosanta Verità, Ci siamo amati, L’uscita di scena, Schiele, lei, me, non nell’ordine che ho indicato). I Marlene Kuntz sul palco sono connubio di passioni e sentimenti: rabbiose urla modulate da un sentimento sconfinato e la dolcezza più languida, folle e dionisiaca. Ci siamo amati mi ha travolta, Ape Regina mi ha sconvolta, Retrattile (prepotentemente distorta) mi ha dissestata, Con lubricità mi ha eccitata, Nuotando nell’aria mi ha commossa. Ormai non ci speravo più ma mi avevano riservato Sonica per il bis: estasi! Le chitarre di Godano e Riccardo Tesio hanno scandito l’atmosfera di onde elettriche, davvero speciali i riff e i virtuosismi, occasionali o meno, ma gradevolmente frequenti, strabilianti e distorti (molto post-rock) nelle Spore; il basso di Dan Solo (Daniele Ambrosoli) ha provocato tremiti e pulsazioni sul pubblico unanimemente entusiasta, per non parlare della potenza rabbiosa o della delicatezza con la quale sfiorava i piatti della batteria Luca Bercia, per far intuire alla gente l’incipit di Danza. Particolarmente appropriata per questi giorni,Cara è la fine: "Non piangere, urla piuttosto e lasciamo di noi un ricordo toccante. Stringiti a me, ringhiagli addosso e poi sparagli mentre io sparo a te…". Il modo in cui Cristiano Godano traspone le sue emozioni in musica e poesia è davvero unico e inimitabile; sul volto un’espressione seria (Il Mucchio Selvaggio Extra:Le foto da bambino –nelle quali Cristiano, difficile a credersi, è biondo e piuttosto in carne- sembrano confermare un carattere meditativo e una propensione assai relativa all’allegria. Nulla di male, comunque, dato che il giovane Godano –senza essere per questo asociale o disadattato- sta coltivando in sé qualcosa di importante: un mondo, addirittura), al massimo un ghigno beffardo che sfugge, contornato dagli zigomi sporgenti, quando una fan gli urla –Bella camicia!-.
Credo davvero che i Marlene Kuntz alzino sensibilmente il livello della musica italiana: pensate se a San Remo si ascoltasse musica come la loro!

Mi raccomando, non perdetevi i Marlene Kuntz allo Zoo Animal Sound il 10 maggio!!!

01-02-2006 - visite: 10236

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict