La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Centenario della nascita di Michelangelo Antonioni

Sep 28 2012

Sabato 29 settembre il via alle celebrazioni

Centenario della nascita di Michelangelo Antonioni

di Pasquale Matarazzo

Il calendario degli eventi sarà inaugurato da Antonioni Zoom e culminerà con la mostra al Palazzo dei Diamanti(marzo 2013)



“Ripartiamo, dopo essere stati fermati dal sisma. La data della nascita del maestro Michelangelo Antonioni (Ferrara,29 settembre 1912/Roma 30 luglio 2007, ndr) segna la ripresa delle attività. Nella sfortuna dell’aver subito noi tutti un evento così tragico abbiamo avuto l’opportunità di dilazionare lungo un intero anno “scolastico” le iniziative previste in tre-quattro mesi oltre a permetterci di aggiungerne delle nuove” ha esordito così il vicesindaco Massimo Maisto nella conferenza stampa di presentazione delle attività in calendario per il ‘Centenario della nascita del regista ferrarese Michelangelo Antonioni’ tenutasi mercoledì 26 settembre nella sala di Giunta della residenza municipale.

Insieme al vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara all’incontro con i giornalisti erano presenti la direttrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea Maria Luisa Pacelli, i rappresentanti delle associazioni che hanno contribuito a organizzare le iniziative in calendario per le celebrazioni ed Elisabetta Antonioni nipote del maestro e rappresentante dell’Associazione Michelangelo Antonioni.

LA CONFERENZA STAMPA- L’appuntamento con i media è stata l’occasione per presentare al pubblico l’evento “Antonioni Zoom” che il 29 settembre inaugurerà un ricco calendario di iniziative che si concluderà con la mostra in programma a Palazzo dei Diamanti “Lo sguardo di Michelangelo. Antonioni e le arti” dal 10 marzo al 9 giugno 2013 e per fare una panoramica a 360° degli eventi organizzati per il celebrare il Centenario della nascita del regista.

“Le celebrazioni per Antonioni avranno due fasi. Nella prima, ci saranno rassegne, incontri, conferenze su una figura considerata di importanza mondiale nel mondo del cinema degli anni ’50-’60. Nella seconda parte ci sarà la mostra dedicata al maestro allestita al Palazzo dei Diamanti e che ha già riscosso grande attenzione a Monaco, così come in Francia e in Belgio. Sarà una grande sfida per un luogo espositivo come il Palazzo dei Diamanti che negli ultimi 20 anni ha superato i tre milioni di visitatori, che si apre ad un regista cinematografico. E’ un’occasione di crescita culturale enorme per la nostra città” ha continuato Maisto.

IL PROGRAMMA DEL 29 SETTEMBRE- Il programma si apre alle 11,30 del 29 settembre con la scoperta della targa sul prospetto della casa dove il regista abitò dal 1918 al 1929 (in via San Maurelio,10- la casa dove è nato il regista non esiste più, ndr) perché come ha sottolineato il vicesindaco “la toponomastica è importante perché si lasciano delle testimonianze”. L’iniziativa è promossa da Ferrariae Decus d’intesa con il Comune di Ferrara e su proposta dell’associazione “Michelangelo Antonioni”. Alle 12 si terrà la cerimonia di intitolazione a Michelangelo Antonioni del piazzale antistante il Conservatorio musicale G. Frescobaldi.

ANTONIONI ZOOM- Nel pomeriggio, le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea- Museo Michelangelo Antonioni, Ferrara Arte e il quadrimestrale «Rifrazioni. Dal cinema all’oltre» organizzano, presso la Sala della Musica in via Boccaleone 19, “Antonioni Zoom”.
L’evento prende spunto dal dossier dedicato all’artista ferrarese apparso sulla rivista.
“Non si tratta di un normale convegno, ma è un appuntamento multi-media e multi-arte, giocato tra la riflessione e l’azione artistica: un progetto dinamico, dunque, che si articola su più livelli espressivi: racconto, riflessione, teatro, poesia, musica e danza” ha spiegato il direttore responsabile della rivista Johnny Costantino.
antonioni_zoom_programma.doc Il programma

Tra gli ospiti della giornata vi saranno la compagnia teatrale Fanny & Alexander, la coreografa Simona Bertozzi, l’autore e regista Carlo di Carlo, l’autrice di libri per bambini Federica Iacobelli, la scrittrice e documentarista Maria Pace Ottieri e il musicista Alfonso Santimone.
Al termine della tavola rotonda, alle 21.30 presso la Sala Boldini, si terrà la proiezione de L’eclisse (ingresso gratuito).

EVENTI SU ANTONIONI DAL 2012 AL 2013- Anche in occasione del Festival di Internazionale (dal 5 al 7 ottobre a Ferrara), ci sarà modo di ricordare il maestro puntando ad intercettare il pubblico del Festival. Presso il cinema Apollo sarà proiettata la copia personale di Antonioni del film “Professione: Reporter” del 1975, tra i capolavori della maturità del regista. La proiezione sarà introdotta da Dominique Païni, già direttore della Cinémathèque française e curatore della mostra “Lo sguardo di Michelangelo. Antonioni e le arti”.


RETROSPETTIVA INTEGRALE GRATUITA AL BOLDINI- La proiezione di “Professione: Reporter” anticipa la rassegna cinematografica completa dei film e dei documentari del cineasta. La manifestazione è organizzata da Ferrara Arte, Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea-Museo Michelangelo Antonioni e Arci Ferrara, e si svolgerà dal 10 ottobre al 12 dicembre 2012 presso il Cinema Boldini (via Previati 18) con ingresso gratuito dalle 18 alle 21. “Un’importante occasione per i ferraresi e mi auguro soprattutto per gli studenti di poter conoscere l’opera del maestro Antonioni. Si tratta della raccolta integrale di tutti i film dell’artista, ad eccezione di un corto di nove minuti, che ci è stato negato” ha sottolineato Roberto Roversi responsabile culturale di Arci Ferrara.

link della rassegna al Boldini.
retrospettiva_integrale_antonioni.doc
IL CONVEGNO ALL’UNIVERSITA’ DI FERRARA- Nelle giornate del 11, 12 e 13 dicembre 2012 avrà luogo il Convegno Internazionale di studi dedicato al maestro organizzato dall’Università degli Studi di Ferrara. L’appuntamento, cui parteciperanno alcuni dei più importanti esperti di Storia del Cinema, permetterà di fare il punto sugli studi antonioniani.

L’ASSOCIAZIONE ANTONIONI– Le celebrazioni per il maestro Antonioni vedono in prima linea l'associazione culturale omonima spinta dal lavoro della nipote Elisabetta Antonioni che ha ricordato come anche in altre realtà siano in cantiere eventi sul regista. Per l'occasione anche il sito dell'associazione si rifà il look curato da un webmaster di nostra conoscenza (Eugenio Ciccone, in arte Obst, già redattore di OA.net) http://www.michelangeloantonioni.info/

PIANO ANTONIONI. CI SARA' ANCHE OCCHIAPERTI.NET- Il calendario sarà poi arricchito da una pluralità di iniziative, organizzate da varie associazioni culturali ferraresi, che tra letteratura, danza, fotografia, musica, cinema e arti visive renderanno omaggio e indagheranno in modo multidisciplinare la figura del cineasta. Oltre agli approfondimenti curati dalla Biblioteca Ariostea ci sarà il Piano Michelangelo Antonioni "La ricerca di un posto nel paesaggio" che si svolgerà da settembre 2012 a settembre 2013. Progettato e coordinato dalle Associazioni "Michelangelo Antonioni" e "Basso Profilo", curato da Doris Cardinali e Leonardo Delmonte, vedrà come media partner proprio occhiaperti.net e che avrà come linea guida una riflessione in grado di indagare la relazione tra iconografia, paesaggio, suono e cinema all'interno dell'opera del regista ferrarese. (Il Piano Antonioni verrà presentato lunedì 1 ottobre, quindi ritorneremo in maniera più approfondita su questo evento prossimamente, ndr)

LA MOSTRA AI DIAMANTI DAL 10 MARZO 2013- A chiudere il programma sarà la mostra Lo sguardo di Michelangelo. Antonioni e le arti che aprirà i battenti a Palazzo dei Diamanti il prossimo 10 marzo 2013, ideata e realizzata da Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea-Museo Michelangelo Antonioni, in collaborazione con la Cineteca di Bologna.
La prima rassegna mai dedicata al cineasta italiano ripercorre la sua parabola creativa alla luce del suo rapporto con le arti figurative, con le quali il regista strinse un intenso e fecondo rapporto. In un allestimento di grande fascino, il prezioso patrimonio di opere, oggetti e documenti relativi alla vita e al lavoro di Antonioni (oggi di proprietà del Comune di Ferrara) verrà accostato a opere di grandi artisti del Novecento, come Rothko, Pollock, De Chirico, Morandi, Burri e Vedova, offrendo un inedito e suggestivo dialogo tra film e pittura, letteratura e fotografia.
Ad emergere con forza è il ritratto a tuttotondo di uno dei massimi "artisti" del secolo scorso, una testimonianza viva della sua forza creativa e dell’intramontabile attualità della sua poetica che, come ha scritto Martin Scorsese, ha offerto al «cinema possibilità sorprendentemente illimitate».

MUSEO ANTONIONI- Nel corso della conferenza stampa si è fatto anche il punto sulla possibilità di un museo dedicato al regista, che al momento in città non esiste. "Stiamo lavorando e progettando per farci trovare pronti, nell'eventualità che un giorno si creino le condizioni per avere uno spazio espositivo dedicato al regista, da collocare all'interno del Palazzo Massari. Tuttavia ritengo che un museo non vada inteso come luogo di conservazione, ma come un centro didattico e di studio. Il nostro lavoro e le manifestazioni che si terranno in questi mesi che saranno opportunamente documentate andranno ad arricchire l'archivio" ha concluso il vicesindaco.


Il calendario degli appuntamenti

>> DOCUMENTAZIONE E PROGRAMMI

- centenario_antonioni_programma_generale.zip centenario_antonioni_programma_generale.zip

Per informazioni: Call Center Ferrara Mostre e Musei tel. 0532 244949
diamanti@comune.fe.it - www.palazzodiamanti.it

Scritto da: Pasquale Matarazzo

Data: 28-09-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 5771 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli