La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Festa della Legalità e della Responsabilità 2012

Sep 28 2012

La terza edizione dal 3 al 6 ottobre

Festa della Legalità e della Responsabilità 2012

di Pasquale Matarazzo

L’assessora Sapigni, il viceprefetto Torlontano e il coordinatore di Libera Ferrara La Muscatella hanno illustrato l'iniziativa


festa della legalità 2012
“Quest’anno la festa presenta ulteriori elementi di dinamicità. Si è cercato di venire incontro ai cittadini affrontando dei temi concreti. E' un tentativo fatto per coinvolgere su queste tematiche non solo chi è già sensibile professionalmente o ne è a conoscenza per interesse personale” ha esordito così nella conferenza stampa di presentazione della Festa della Legalità e della Responsabilità 2012 l’assessora alla Sanità, Servizi alla Persona e Immigrazione Chiara Sapigni.

All’incontro con i giornalisti tenutosi questa mattina, venerdì 28 settembre, nella residenza municipale erano presenti il viceprefetto di Ferrara Carlo Torlontano e in rappresentanza del Comitato Scientifico Festa della Legalità e Responsabilità Donato La Muscatella (coordinatore locale dell’associazione Libera).

La manifestazione è stata organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con istituzioni e associazioni cittadine.

Proprio sulla parola “responsabilità” ha posto l’accento l’assessora: “La manifestazione nata nel 2010 aveva come nome Festa della Legalità, ma raccogliendo l’invito di Don Ciotti si è pensato di richiamare il tema della responsabilità intesa come strumento di lotta alla criminalità organizzata attraverso il rispetto dei principi della Costituzione Italiana che deve riguardare ogni cittadino, che ha un ruolo non astratto nel, contrasto alla criminalità siano essi componenti di associazioni, enti o altro”.

“Occorre rilevare la valenza dell’iniziativa dove si nota in maniera preponderante l’interesse e l’attenzione verso il tema dell’infiltrazione della mafia nel territorio dell’Emilia Romagna. Purtroppo il sisma che ha colpito la nostra regione significa per le organizzazioni criminali una grande occasione per mettere le mani sugli appalti per la ricostruzione. E' il momento di alzare la guardia e il livello di attenzione e contribuire a diffondere l’idea della responsabilità alle nuove generazioni” ha dichiarato il viceprefetto di Ferrara Carlo Torlontano.

La manifestazione rientra nell’ambito del progetto Ferrara Città Solidale e Sicura e quest’anno prevede la collaborazione con il Festival di Internazionale, nel cui programma si inseriscono alcune delle iniziative previste.

“Speriamo con questa sinergia di intercettare un pubblico più vasto” ha aggiunto l’assessora Sapigni.

“Le iniziative in programma hanno un’impostazione di informazione e formazione. Una formazione teorica e pratica. Inoltre ci siamo concentrati su uno degli aspetti che riguardano le mafie, per evitare una dispersione di energie. La scelta è ricaduta sull’infiltrazione mafiosa al Nord, in Emilia Romagna e Ferrara. Così da poter interessare in maniera concreta i cittadini. Si è sfruttato la rete di competenze e conoscenze di associazioni che operano sul territorio” ha illustrato così le motivazioni alla base della costruzione del calendario degli eventi in programma Donato La Muscatella di Libera e rappresentante del Comitato Scientifico della Festa.


IL PROGRAMMA

Mercoledì 3 ottobre alle 17
Dipartimento di Scienze Giuridiche, Corso Ercole I d'Este, 44 - Sala Consiliare
"Le mafie in Emilia Romagna: tentativi di infiltrazione e strumenti di contrasto"
a cura di MaCrO, Laboratorio interdisciplinare di studi sulla mafia e Università di Ferrara, Dipartimento di Giurisprudenza con Giovanni Sacchini

Giovedì 4 ottobre alle 17.30 e fino al 13 ottobre
Salone d’Onore della Residenza Municipale
“Licenza di tortura” inaugurazione della mostra fotografica.
Foto Claudia Guido, testi Dean Buletti, Checchino Antonini, Cinzia Gubbini
Curatore Filippo Vendemmiati (regista del docufilm “E’ stato morto un ragazzo”)

Alle 21
Sala Estense, Piazza Municipale
"La donna che guarda le stelle" atto unico per attori, musici e immagini della Compagnia “Vetrosi”
inserita nel programma partecipato del Festival di Internazionale a Ferrara
in collaborazione con il progetto Ferrara Città Solidale e Sicura – Comitato Scientifico Festa della Legalità

Consegna del Premio Cittadinanza Responsabile da parte del Sindaco

Venerdì 5 ottobre alle 15
Sala Estense, Piazza Municipale
"A nord della mafia: infiltrazioni criminali in Emilia Romagna e nel Settentrione"
Tavola rotonda a cura del progetto Ferrara Città Solidale e Sicura – Comitato Scientifico Festa della Legalità, inserita nel programma del Festival di Internazionale a Ferrara
con: Giovanni Tizian - giornalista autore di "Gotica. Ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea", Marco Magri - docente di Diritto Amministrativo dell'Università di Ferrara. Modera: Jacopo Zanchini (Internazionale)

Sabato 6 ottobre alle 15
Camelot Cafè - Parco Urbano
“Nigerian Party – in occasione dell’anniversario della liberazione della Nigeria”
Tavola rotonda, momento di festa cibo e danze a cura della Nigerian Association di Ferrara

Per informazioni: Centro di Mediazione – Comune di Ferrara. Viale Cavour 179 (Grattacielo). Email centro.mediazione@comune.fe.it. Tel. 0532 770504. Lunedì, mercoledì e venerdì ore 10-13,30. Martedì, mercoledì', giovedì, venerdì ore 15-19,30.


Scritto da: Pasquale Matarazzo

Data: 28-09-2012

Condividi questa pagina:

Visite: 7737 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli