La speranza un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Un Fiume di Musica > EVENTI > MAELSTROM METAL FEST

Oct 10 2012

MAELSTROM METAL FEST

di Billy Blue

La quarta edizione della fortunata rassegna heavy/metal

Maelstrom Metal Fest


Tre giorni di metal a Ferrara, dal 31 Agosto al 2 Settembre in via Alfonso I d’Este. I concerti gratuiti, a cura del Sonika, hanno avuto inizio alle 16.
La rassegna, situata nell’area verde del parco del Montagnone, è giunta alla sua quarta edizione. Sempre affiancata al centro comunale di partecipazione giovanile musicale Sonika ed al Comitato culturale “L’Ultimo Baluardo”. Il centro, da anni, cerca di stimolare e supportare i giovani musicisti ferraresi, offrendo loro strumenti e spazi per crescere e potersi esprimere artisticamente.
La prima serata del festival, venerdì 31 agosto, ha visto alternarsi sul palco band del panorama thrash ed hardcore ferrarese come “Setwall”, “Reinforced Concrete” e “Game Over”. A chiudere la giornata sono stati i “Death Mechanism”, direttamente dalle scuderie dell’etichetta “Jolly Rogers Records”.
Sabato doveva essere la giornata clou della manifestazione, con l’esibizione dei “Vicious Rumors” in arrivo dalla California, all’ultima data del loro tour europeo, “T.I.R.”, “Sign of the Jackal” e “Runover”; purtroppo il maltempo ha bloccato la serata.
A nulla è valso il tendone che era stato allestito in caso di pioggia. Per motivi di sciurezza, le band di quel giorno sono slittate a domenica.
La chiusura di domenica 2 settembre doveva essere firmata dalla “My Graveyard Production”, insieme ad alcune delle più influenti band della scena heavy metal underground italiana, come: “Axevyper”, “Asgard, “Walpurgis Night” e “Prodigal Sons”.
Con infiniti problemi del caso, visto che gli headliners hanno dovuto anticipare le loro esibizioni, per poter ripartire con i rispettivi tour.
C’è stata una notevole affluenza di pubblico da tutta italia: si parla di oltre 3000 persone, soprattutto da Brescia, Torino e Milano.
Notevole è stato il supporto delle labels (come la già citata “My Graveyard Production”) e dello staff di volontari, che hanno lavorato ad ogni dettaglio: dal backstage, ai cambi di palco. Una vera sinergia che ha permesso di portare avanti gli show nonostante il nubifragio.

Scritto da: Billy Blue

Data: 10-10-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 3007 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli