La speranza un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Un Fiume di Musica > News > LA SUITE E LO SCRABBLE 1/2

Oct 11 2012

LA SUITE E LO SCRABBLE 1/2

di Raffaele Cirillo

1600 - 2000: la Suite

 


 
In questo articolo parliamo un po’ di musica classica. In particolare parliamo della Suite detta anche “Partita”, un tipo di composizione per strumenti solisti, orchestre o complessi da camera, che ebbe il suo apice durante il periodo barocco.  Questa era formata da due danze che, nella maggioranza dei casi, sono canzoni bipartite allo schema AB (dove nella parte A si termina sulla dominante). La prima delle due è lenta in ritmo binario, la seconda, invece, veloce in ritmo ternario. Per quanto riguarda le origini di tale forma musicale, durante il periodo barocco, il compositore tedesco Johann Froberger  codificò la Suite individuando una stesura standard formata da quattro movimenti: Allemanda, Corrente, Sarabanda e Giga; esse non mancano mai, salvo alcune eccezioni.  
Si iniziava quindi con un’Allemanda di origine tedesca, seguita da una Corrente danza italiana. Il terzo movimento era composto dalla sarabanda spagnola di probabile derivazione araba che all’inizio era una sfrenata danza amorosa, ma che divenne con il tempo lenta per poi andare a chiudere nella vivace e rapida Giga irlandese. Fra Sarabanda e Giga possono essere introdotte una o più danze come la Bourrée, la Gavotta, il Passapied (generalmente danze doppie); invece, dopo la Giga si inserivano Ciaccona, la Passacaglia o un Rondò.
La prima composizione attribuita a questo genere è “Newe Padouan, Intrada, Dantz, und Galliarda” del tedesco Paul Peuerl.
Tra i più importanti compositori possiamo trovare George Friedrich Handel tedesco poi naturalizzato inglese che ne scrisse 22 per clavicembalo, Johann Sebastian Bach, che volendo inserire questo metodo anche in sonate da camera, ne scrisse per violino, violoncello, flauto, liuto, organo e clavicembalo. Per quanto riguarda il francese Francois Couperin, le sue composizioni sono particolari e non sempre rispettano la stesura codificata da Froberger.
Nel tardo Settecento, la Suite classica scomparve perché soppiantata dalla Sonata, che si stava trionfalmente affermando per lo più per ragioni estetiche.
“Suite” è anche un termine che viene utilizzato nella musica moderna per indicare un brano musicale, strumentale o cantato, strutturato in più parti. Molte sono le band che hanno fatto uso di  questo metodo nella musica Rock. Possiamo, infatti, citare: The Beatles, Genesis, Pink Floyd, Queen, Muse.
Molto diffuso negli anni ’80 da gruppi metal come: Angra, Iron Maiden e Rhapsody of Fire .
Gli esempi più famosi di Suite moderna sono “Bohemian Rhapsody” dei Queen, “Home By The Sea” dei Genesis, “High Hopes” dei Pink Floyd.

 

Scritto da: Raffaele Cirillo

Data: 11-10-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 2930 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli