SEGNALAZIONI \ Liars in concerto sabato 27 ottobre al Locomotiv di Bologna

Passa anche per Bologna il nuovo tour della strepitosa band americana

di Comunicato Stampa
home oa > Musica > Segnalazioni > Liars in concerto sabato 27 ottobre al Locomotiv di Bologna

liars

LIARS
Sabato 27 Ottobre 2012
LOCOMOTIV CLUB – BOLOGNA

Via S. Serlio 25
Apertura porte ore: 20.30 – inizio concerto ore: 22.30
Biglietto: 18 euro + diritti di prevendita

Ospiti del secondo appuntamento di WOM saranni i Liars. A due anni di distanza dall’acclamato “Sisterworld”, i Liars (Angus Andrew, Aaron Hemphill e Julian Gross) pubblicano il loro sesto album in studio “WIXIW”, uscito il 04 giugno per Mute Records. L’album è stato registrato a Los Angeles, autoprodotto dalla band con l’ausilio di Daniel Miller, e mixato da Tom Biller. In apertura The Haxan Cloak, il progetto del musicista londinese Bobby Krlic, il cui nuovo lavoro si intitola “The Men Parted The Sea To Devour The Water”.

LIARS
Quella dei Liars e’ una storia nata nel 2000 fra Los Angeles e New York quando Aaron Hemphill, Angus Andrew e Julian Gross decisero di formare la band. Inizialmente associata alla scena del post-punk/funk newyorkese di inizio secolo insieme a Rapture e compagnia, i Liars avvertirono subito la necessità di non rimanere intrappolati all’interno di una scena o di un genere. Piuttosto, ciò che li descrive in modo più appropriato sono le drammatiche evoluzioni stilistiche documentate sui loro sei album, pur mantenendo lungo tutta la loro discografia come carattere costante un interesse primario nella ritmica e nel tessuto sonoro. I Liars sono iconoclasti per definizione, delle schegge impazzite da cui è lecito, anzi, necessario, aspettarsi l’inaspettato. Così come enuncia Andrew, voce dei Liars: “Se non confondiamo le persone, è come avere fallito”. Il nuovo album, pubblicato il 4 giugno 2012, si chiama ‘WIXIW’ (ma si pronuncia ‘Wish you’) e prosegue trionfalmente nella strategia dei Liars: è allo stesso tempo il loro album più accessibile ed il più impegnativo, così come rappresenta contemporaneamente la summa del lavoro del Liars fino ad oggi ed un netto cambiamento da qualsiasi cosa la band abbia fatto sentire precedentemente.

THE HAXAN CLOAK
Il britannico Bobby Krlic è un one man band. Suona, infatti, il violino, il violoncello, le percussioni e tutta l’elettronica disponibile e necessaria per le sue composizioni musicali, per lo più di matrice noise, ambient e soprattutto drone. Sono bastati alcuni sporadici mp3 e qualche pubblicazione di Ep, per mostrare a tutti le sue capacità; e tutto nel breve arco di tempo di un anno e mezzo. Bobby Krlic, alias Haxan Cloak, dunque si toglie definitivamente di dosso il pesante mantello dell’anonimato, giocandosi bene le sue carte con il suo album di debutto. È l’etichetta britannica Aurora Borealis a scovare per prima l’artista pubblicando il full lenght “The Haxan Cloak” attraverso un doppio formato: digipack e vinile. Dopo il debutto con un album omonimo nel 2011, è tornato nella primavera del 2012 con un secondo lavoro intitolato “The Men Parted The Sea To Devour The Water”.

WOM
WordOfMouth è una rassegna di concerti organizzata dallo staff del Locomotivclub, dedicata alle migliori band internazionali contemporanee. Ogni serata sarà seguita da un djset coerente allo stile musicale proposto dalla band, studiato ad hoc per l’evento dai migliori dj attivi sulla scena locale. Passaparola.

23-10-2012 - visite: 4135

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict