La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Terza Pagina > Titanic: il racconto di un sogno

Nov 17 2012

Titanic: il racconto di un sogno

di Nicole Mistroni

Il nuovo musical tutto italiano in tour fino a fine Febbraio.

Pensare di andare a vedere un musical che racconti la storia del Titanic può lasciare un po’ perplessi: Sarà uguale al film? Cosa racconterà di nuovo? E gli effetti scenici saranno all’altezza? Tutte domande lecite, a cui il regista Federico Bellone e l’egregio cast di “Titanic: il racconto di un sogno” hanno deciso di rispondere con un sonoro: state a guardare.
titanic 1
La trama è avvincente e ben costruita: la storia d’amore tra un clandestino italiano e una giovane cantante lirica francese è solo una delle componenti di un racconto molto più articolato. Il musical completamente scritto e diretto dal giovane ma già affermato regista Federico Bellone (La Bella e La Bestia, Flashdance, Grease, si sofferma infatti anche sugli elementi e i personaggi storici che accompagnarono il grande transatlantico nel suo primo e ultimo viaggio: ed ecco allora presentati sulla scena il progettista Thomas Andrews (Marco Massari) e il Capitano Edward John Smith (Gipeto), che affondarono insieme alla loro nave, e l’amministratore delegato della White Star Line Bruce Ismay (Marco D’Alberti), che invece diventò famoso come uno dei più grandi codardi della storia, per essersi imbucato in una delle scialuppe destinate ai passeggeri.
Accanto a loro troviamo tanti personaggi frutto della fantasia dell’autore, a rappresentare tutti quei duemiladuecentoventitre passeggeri imbarcati il 10 aprile di cento anni fa, alla ricerca e all’inseguimento dei propri sogni.
E Titanic: il racconto di un sogno cerca proprio di raccontare questo: il sogno di un’epoca, di un popolo che vedeva nella grande America la possibile realizzazione di ogni aspirazione, la terra delle grandi occasioni.

titanic 2Il cast: quando si parte da Danilo Brugia come protagonista maschile, si fa fatica a sbagliare. L’attore già affermato in tv e a teatro interpreta con lo stile e la spontaneità che gli appartiene il giovane italiano clandestino Francesco Ferrari, aiutante del mago Houdini, che si innamorerà sulla nave di Isabelle Duval, promettente cantante lirica interpretata da Valentina Spalletta, già protagonista del musical “Aladin”. Al loro fianco c’è la sempre impeccabile Dora Romano, nei panni di Madame Duval ex cantante fallita che sfoga su Isabelle la frustrazione di non aver saputo sfondare, e il marchio di garanzia di Gipeto, assolutamente perfetto nei panni del capitano Smith. La grande rivelazione è stata invece Luca Giacomelli, giovane performer di musical che interpreta meravigliosamente il giovane irlandese John O’Donnel, amico del protagonista Francesco, e che merita tutte le ovazioni indirizzategli a fine spettacolo. Si richiedono infine fazzoletti alla mano per la emozionante coppia Nicoletta Ramorino e Angelo De Maco, due interpreti d'eccezione nei panni dei meravigliosi Alice ed Emmet Brown, la coppia di vecchietti ancora molto innamorati che incoraggeranno Francesco a dichiararsi ad Isabelle. Malgrado gli occhi lucidi, siamo riusciti a scorgere più di una lacrima sul viso dei presenti.

Le musiche e le canzoni dello spettacolo, anch’esse scritte da Federico Bellone e dal direttore musicale Cristiano Alberghini, sono coinvolgenti e orecchiabili sin dal primo ascolto. A partire dall’emozionante numero di apertura Titanic, passando per America e Prima pagina (in cui gli spettatori più avvezzi troveranno una divertentissima citazione), i numeri e i motivi musicali si susseguono e si riprendono tracciando un cammino che ne fa uno spettacolo squisitamente corale. Ogni personaggio ha il suo sogno e la sua canzone per esprimere ciò che rappresenta questa nave, dall’illustre capitano Smith che desidera coronare Una carriera senza macchia con questa ultima leggendaria traversata, all’umile irlandese John O’Donnel, che sta andando in America per chiedere alla sua Cara dolce Emily di sposarlo.
Mentre il primo atto è come di consueto un po’ di presentazione della storia, nel secondo si entra davvero nel vivo della vicenda: dopo la collusione con l’iceberg il ritmo diventa sempre più un crescendo, e l’unione di musica ed effetti scenici riesce a tenere il pubblico con il fiato sospeso, rivivendo quella tensione e quell’emozione che provammo nelle sale cinematografiche ormai 15 anni fa, e mostrandoci come tutti quanti siano uguali davanti al destino.
titanic 4Le scenografie e gli effetti scenici si sono a nostro parere mostrati all’altezza del nome della grande nave: se in alcuni momenti troviamo scenografie semplici ma sempre efficaci, vedrete invece lo scalone di prima classe completamente ricostruito in scena, e il momento dell’affondamento del transatlantico è stato reso perfettamente con un effetto che si fa sentire sulla vera e propria pelle degli spettatori delle prime file.



Il Titanic torna quindi a farci sognare come fece sognare i suoi passeggeri, questa volta a teatro e per la prima volta con una produzione tutta italiana. Non possiamo far altro che augurare a questa compagnia un grande in bocca al lupo e augurarci che il loro viaggio possa durare ancora molto a lungo, perché tutto ciò che non è accaduto oggi, accadrà domani.
titanic 5
Di seguito riportiamo le prossime date del tour, per quanto riguarda la scelta e l’acquisto dei biglietti nelle città più vicine a voi si può fare riferimento al sito ticketone, ai punti vendita autorizzati nella vostra città o chiedere informazioni direttamente ai teatri.

Reggio Emilia Teatro Valli 16/11/12 – 18/11/12

Sassuolo (MO) Teatro Carani 24/11/12

Milano Teatro Nuovo 27/11/12 – 09/12/12

Bra(CN) Teatro Boglione 11/12/12 - 12/12/12

Imperia Teatro Cavour 15/12/12

Bergamo Teatro Donizetti 31/12/12

Bari Teatro Team 19/01/13

Catanzaro Teatro Politeama 24/01/13

Padova Gran Teatro Geox 01/02/13

Brescia Palabrescia 02/02/13

Arcore Cine Teatro Nuovo 03/02/13

Forlì Teatro Diego Fabbri 07/02/13 – 10/02/13

Assisi Teatro Lyrick 14/02/13 - 15/02/13

Trento Teatro Sociale 16/02/13 – 17/02/13

Torino Teatro Alfieri 19/02/13 – 24/02/13

Scritto da: Nicole Mistroni

Data: 17-11-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 13746 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli