LIVE \ Why? al Locomotiv 17.11.2012

Tappa bolognese per il gruppo indie-rock californiano

di Mirko Cestari
home OA > Musica > Live > Why? al Locomotiv 17.11.2012

why?Potessimo mai tornare indietro nel tempo, e volendo sprecare tale possibilità, potremmo ritornare a ieri, e precisamente al Locomotiv di Bologna e finalmente rispondere ai continui e ripetuti “Any question from the audience?” di Yoni Wolf - leader dei Why? - con un corale e laconico “why?”. Che il tema delle domande fosse caro al gruppo californiano era evidente già entrando al Locomotiv, per l’occasione addobbato con cinque grandi when?, who?, what?, where?, why? di cartone, calati dal soffitto e che campeggiavano sopra le nostre teste nella sala centrale del locale.

Ad aprire il concerto alle 22.30 esatte, sale sul palco Sarah Winters, che successivamente vedremo esibirsi come tastierista anche con il gruppo principale. Con la sua voce delicata ed un piano di accompagnamento minimale, l’artista crea sin dalle prime battute atmosfere dolci, che volutamente sconfinano in melodie malinconiche. Al termine dell’esibisizione, lei stessa con un fil di voce si scusa “to bring down the mood” e assicura che il concerto di Why? sarà sicuramente più movimentato e adatto ad un sabato sera. Ci lascia con una cover di Runaway di Kanye West, in una versione dolce e romantica, che la rende una piccola perla di ironia e che strappa al sottorscritto più di un sorriso.



Dopo un veloce aggiustamento del palco, gli Why? cominciano la loro performance. Ad aprire il concerto troviamo ancora la voce di Sarah Winters, che con una rivisitata Dirty Glass introduce l’entrata sul palco di Yoni Wolf. Facciamo appena in tempo ad applaudire ed è subito il momento di Good Friday, canzone che forse più di ogni altra rappresenta l’essenza stessa della musica della band, un rap introspettivo, a tratti ironico, disteso su un tappeto musicale indie-rock minimale e ben congeniato. Ciò che colpisce fin dalle prime battute è comunque l’abilità musicale della band. Non è un caso che le due postazioni con batteria e percussioni siano posizione davanti agli altri strumenti, un basso, una tastiera e uno xilofono; la volontà è quella di creare una ritmica potente e coinvolgente che sia in primo piano rispetto al resto, con le batterie che a volte si complementano e a volte si raffforzano. Così ci si trova subito a muoversi sulle note di Waterlines e a ripetere il ritornello di These Few Presidents.

why 2

Sebbene il concerto proceda senza intoppi, qualcosa nell’espressione un po’ titrata del viso di Yoni sembra confermare quanto trapelato dallo staff del locale riguardo ad un suo piccolo malessere. Fortunatamente questa sensazione si dissolve presto, e con il passare delle canzoni i movimenti del cantante diventano più fluidi e rilassati, integrandosi perfettamente e sottolineando la ritimica di canzoni quali Jonathan's Hope e The Plan. Al termine di Fatalist Palmistry, e con buona parte della scaletta alle spalle, un Yoni Wolf finalmente a suo agio e in magliettina, inizia una serie di mosse da mimo (“my old occupation”) che fanno da contraltare alle note di una incandescente Crushed Bones che incalza alle sue spalle. C’è spazio poi per il finale con la dichiarazione d’amore di uno stalker di Simeon's Dilemma e per il coretto di tutto il pubblico nel ritornello dell’encore By Torpedo or Crohn's.

In conclusione, quello che si intuisce in tutti e quattro gli album del gruppo californiano, appare chiaro in un concerto dal vivo dei Why?, dove a dominare è la qualità musicale degli arrangiamenti indie-rock, in grado di rubare spesso la scena alle notevoli capacità espressive che il cantante Yoni Wolf riversa nei propri testi.

Non mi rimane che salutarvi ed allegare la scaletta integrale del concerto.

Why?
1. Dirty Glass
2. Good Friday
3. Strawberries
4. Waterlines
5. These Few Presidents
6. Jonathan's Hope
7. Kevin's Cancer
8. The Plan
9. Brook & Waxing
10. The Hollows
11. White English
12. Fatalist Palmistry
13. Crushed Bones
14. Simeon's Dilemma
---bis---
15. By Torpedo or Crohn's

18-11-2012 - visite: 5198

Condividi questa pagina:

Newsletter:addio CartaGiovaniProtagonisti.Benvenuta youngERcard!
di

Leggi l'articolo

Sapere e Fare 7
di redazione

Leggi l'articolo

Newsletter: Cosplay Party ad Area Giovani
di

Leggi l'articolo

Newsletter: nuovo Occhiaperti.net
di Newsletter

Leggi l'articolo

Incontri sulla Costituzione
di Comunicato Stampa

sala del Consiglio comunale a cura dei costituzionalisti Veronesi e Bergonzini Leggi l'articolo

Luci della scrittura, le parole di Stefano Tassinari
di Comunicato Stampa

tra giornalismo e narrativa Leggi l'articolo

Selezioni tirocini formativi: pubblicati i calendari
di Redazione

Leggi l'articolo

Valid CSS 2 Valid XHTML 1.0 Strict