La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Un Fiume di Musica > RECENSIONE E INTERVISTE > TRAVELBOARD: THE ORIGINS - LA RECENSIONE

Dec 25 2012

TRAVELBOARD: THE ORIGINS - LA RECENSIONE

di Fulvio Gandini


I Travelboard pubblicano il loro primo EP


Definire i Travelboard come una band heavy metal potrebbe risultare molto riduttivo a chi già avesse avuto modo di conoscerli: le sonorità del complesso, infatti, variano dalle sonorità madre dell’heavy ad un hard rock moderno, molto melodico, fino ad un rock più classico.
Nonostante la band ferrarese sia nata nel Settembre 2010, la vera storia, quella che ha portato alla pubblicazione di un primo EP lo scorso mese, ha avuto inizio nel gennaio 2012.
Dalla formazione originale, composta da: Enrico Taddia e Amedeo Marangoni alle chitarre, Curzio Malavasi al basso, Nicola Giovanardi alla batteria e Mattia Baraldi alla voce solista, si erano staccati Amedeo Marangoni, rimpiazzato da un esplosivo Mattia Pavanati e Matteo Baraldi, sostituito da Nicola Giovanardi, il quale ha ceduto il posto di batterista a Marcello Carletti, ex Hot Pants.
 Da quel momento in poi, la stesura di nuovi brani inediti da presentare al pubblico diventa il principale scopo della band, che fino ad allora aveva puntato soprattutto sulle cover, nonostante fosse già stata in grado di presentare due singoli: “Ignorance Is Bliss” e “Back To Temptation”. Così, dopo alcuni mesi di assestamento, la nuova formazione comincia a sfornare tutti gli altri brani presenti nel l’EP.




L'introduzione, intitolata “The Origins”, è un brano parlato con sottofondo musicale, una protesta sulla nostra società.
L’EP inizia ufficialmente con “Ignorance is Bliss”, il cui tema rimane sostanzialmente invariato rispetto all’introduzione. Il brano è molto dinamico, con un riff di chitarra pulita che rende l’inizio molto di atmosfera, per arrivare ad un ritornello elegante, ma allo stesso tempo carico di grinta e molto orecchiabile. Il crescendo del doppio assolo di chitarra ci porta da un timbro overdrive ad uno distorto, idea ben riuscita.

Si passa poi a “Start Again”, la canzone con cui i Travelboard sono soliti ad aprire le loro esibizioni. Marcello Carletti, facendo affidamento sulla propria abilità tecnica, ci offre una fondamentale parte di batteria, che va a sorreggere melodie arabeggianti mischiate sapientemente con sonorità heavy. Un attimo di quiete prima della tempesta ci introduce ad un bell’assolo di chitarra, poi ancora uno scambio ritornello-assolo per concludere il brano. Da notare anche l’altro elemento di sostegno indispensabile: le linee di basso di Curzio Malavasi, semplici ma di grande impatto, in grado di rendere uno sfondo ben definito al complesso.
“Sound Of Escape”, il più grintoso fra i brani del disco, chiude l’EP con un grandioso intreccio di seconde voci. L’utilizzo del doppio pedale della grancassa è più evidente che mai, diventando, così, parte integrante del riff della strofa e fondendosi con la melodia di chitarra. Accattivante come al solito il ritornello, in cui il quartetto di strumentisti si dimostra capace di un'ividiabile compattezza, che sostiene le linee vocali di Nicola Giovanardi.
Nonostante fosse la prima incisione in studio, i Travelboard sono riusciti nell’intento di offrire una vetrina della loro musica, la qualità è buona, considerando che si tratta di un lavoro amatoriale.
La band dimostra di avere grande intesa e grande carisma nella produzione dei propri pezzi.
“The Origins” è dunque il primo EP di questa band che ha già fatto parlare di sé in più occasioni come: la finale del Cassana Music Contest 2012 e la vittoria, nello stesso anno, del premio della giuria popolare al Rock In Progress.

Buon Ascolto!


Scritto da: Fulvio Gandini

Data: 25-12-2012

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 3845 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli