La speranza è un sogno ad occhi aperti

Aristotele
Dove sei: OcchiAperti.Net > Notizie > Festival di Internazionale a Ferrara 2013

Oct 02 2013

Dal 4 al 6 ottobre, la settima edizione

Festival di Internazionale a Ferrara 2013

di Pasquale Matarazzo

Il settimanale festeggia il ventennale con l’anteprima cinematografica del 3 ottobre



Finalmente ci siamo. Ritorna il Festival di Internazionale a Ferrara. Stand, allestimenti e striscioni da un po’ di giorni iniziano a campeggiare per il centro città. In mattinata, la conferenza stampa di presentazione tenutasi nella sala Arazzi della residenza municipale ha aperto ufficialmente la settima edizione della manifestazione (in realtà il lancio è avvenuto giovedì 19 settembre a Roma, ndr) dedicata al mondo del giornalismo organizzata dal settimanale Internazionale in collaborazione con il Comune di Ferrara.

LA PRESENTAZIONE- Anno speciale per la redazione del settimanale che festeggia nei giorni della manifestazione estense il suo ventennale. Ed è il vice direttore della rivista, nonché direttore del Festival, Chiara Nielsen ad illustrare le iniziative in programma per celebrare l’evento: “Il Festival aprirà con un’anteprima cinematografica giovedì 3 ottobre al cinema Boldini con la proiezione de ‘La jaula de oro’ di Diego Quemada-Diez e ‘La mia classe’ di Gaglianone. Nel corso delle tre giornate ci sarà la novità degli incontri ‘in redazione’ dove i redattori di Internazionale spiegheranno il proprio lavoro di redazione e sveleranno il dietro le quinte del settimanale. Sabato 5 ottobre, poi sarà il momento di una celebrazione collettiva con la città con 3 dj set organizzati in piazza Municipale, piazza Castello e al Chiostro di San Paolo ”.
Questa in sintesi la festa di Internazionale, poi Chiara Nielsen rivela i contenuti dell’edizione 2013: “Sono tantissimi gli incontri in programma. I temi che ricorreranno negli oltre cento appuntamenti saranno: i nuovi e vecchi diritti negati o non tutelati (nuovi modelli familiari, libertà di informazione ed espressione, la violenza sulle donne, ecc…), la crisi economica (il nuovo scenario geopolitico, le trasformazioni di Paesi come il Venezuela, la Birmania) e la Siria che anche grazie alla collaborazione con MSF (Medici Senza Frontiere) verrà analizzata sotto diversi aspetti”.

I NUMERI DEL FESTIVAL- A Ferrara arriveranno 198 ospiti da 4 continenti, 30 paesi e 45 testate. Oltre 250 ore di programmazione per 149 incontri, 11 workshop (sold out con 330 iscritti), una settantina i responsabili di spazio e una dozzina i ragazzi della produzione, inoltre si rinnova e aumenta la collaborazione fra Internazionale e gli studenti degli Istituti di scuola superiore ferrarese (circa 80 studenti tra Roiti, Ariosto e Alfieri coinvolti nell’organizzazione). L’obiettivo è quello di superare il successo di pubblico del 2012 con 66 mila presenze.

I PROTAGONISTI- Il premio Anna Politkovskaja per il giornalismo d’inchiesta andrà alla giornalista radiofonica congolese Chouchou Namegabe come ha annunciato la stessa Nielsen. Tra gli ospiti più attesi Natalie Nougayréde, prima donna a dirigere Le Monde, poi Stephen Engelberg direttore di ProPublica, primo sito ad aver ricevuto il premio Pulitzer. E altri ancora. Ritorna Mondovisioni, rassegna di documentari in anteprima italiana e Mondoascolti, rassegna di audio documentari curata da Audiodoc, poi i laboratori per i bambini, presentazione di libri. (il programma completo: http://www.internazionale.it/festival/programma/)

GLI ORGANIZZATORI E GLI EVENTI EXTRA FESTIVAL- A fare gli onori di casa durante l’incontro con i giornalisti, il vice Sindaco di Ferrara Massimo Maisto: “La città è onorata di ospitare per la settima edizione il Festival di Internazionale. Esprimo piena soddisfazione per la rete di iniziative provenienti dal pubblico, privato e dall’associazionismo presente in città durante il Festival”. Nutrito il programma degli eventi in città nella tre giorni di Internazionale: dagli appuntamenti al Teatro Verdi, all’apertura di alcuni spazi (ad esempio il refettorio del convento di San Paolo per “Now! Giovani artiste italiane”) e poi: la mostra di Zurbaràn al Palazzo dei Diamanti, la Festa della Legalità e della Responsabilità, The Scientist, Risonanze e la consegna del Premio Ferrara Città per la Pace alle sindache anti-mafia. Previste iniziative anche a Cento (approfondimenti sul mondo del reportage) e a Lugo. Inoltre, alcuni incontri del Festival quest’anno saranno tradotti in LIS e la Mobyt, mette a disposizione un servizio di messaggistica attraverso il quale venire a conoscenza di eventuali modifiche al programma per via del meteo (INVIARE UN SMS con “Internazionale” al 3202041294, costo attivazione dipende dal piano tariffario, la ricezione degli sms è gratuita). Alla realizzazione dell’evento hanno collaborato numerosi enti e sponsor tra i quali: la Provincia di Ferrara e la Regione Emilia Romagna, l’UniFe, la Fondazione Teatro Comunale, Arci Ferrara, Associazione IF e la collaborazione di Medici senza frontiere, Fondazione Unipolis, Banca Etica, Camera di Commercio di Ferrara, e i media partner: Rai Edu, Euronews, Radio 3 e altri.

OCCHIAPERTI.NET E IMAGINA©TION TV- Anche quest’anno (come riporta il programma del Festival) Occhiaperti.net e Imagina©tion Tv vi racconteranno in diretta il Festival attraverso lo sguardo di una redazione composta da una ventina fra ragazzi e ragazze under 30. Dalle pagine del magazine on line Occhiaperti.net e sui social network uno ‘speciale’ per vivere e rivivere Internazionale a Ferrara a 360°. Buon Festival a tutti!


Scritto da: Pasquale Matarazzo

Data: 02-10-2013

Condividi questa pagina:

Articoli correlati

Visite: 8065 - crediti - redattori

Login

Comune di Ferrara
Assessorato alle Politiche per i Giovani
Reg. n. 05/2004 Tribunale di Ferrara

Mi sono fatto da solo. Credo di aver avuto per maestri i miei occhi.

Michelangelo Antonioni

Powered with CMS Priscilla by ^____^ - XHTML/CSS Design by petraplatz

feed RSS Succede in Giro

feed RSS Ultimi Articoli