sei in: OcchiAperti.Net > Occhiaperti al Festival di Internazionale 2013 > Se la memoria è questione di dettagli... e di pazienza

Se la memoria è questione di dettagli... e di pazienza

di Federica Gasparretti e Chiara Ricchiuti, del 05-10-2013

j_foer

Questo festival sarà pur figlio della pioggia, ma non c’è maltempo che regga di fronte alla speranza di “imparare una lingua in un mese”, come recita il programma. E se l’atmosfera è calda già in coda, lo è ancora di più tra le poltroncine della Sala Estense: la promessa è decisamente intrigante per chi non si sente ‘madrelingua d’adozione’. Nella sua riservatezza, Joshua Foer, giornalista dalla memoria d’acciaio, è al centro delle attenzioni di Marino Sinibaldi, direttore di Radio3 speaker di larga intesa con il pubblico.

Una volta rotto il ghiaccio, si parte con un tono incalzante: ma cosa ricorderemo davvero alla fine dell’evento? Di certo, non saremo capaci di padroneggiare il finlandese in due ore, ma qualche asso nella manica Foer è disposto a mostrarcelo (e dobbiamo fidarci, se a parlare è l’autore di “L’arte di ricordare tutto”). Dall’antica Grecia all’era dei tweet, diversi ostacoli hanno condizionato la nostra attività mnemonica: prima tra tutti, anche se apparentemente insospettabile, la scrittura. In questo senso potremmo dire che la possibilità di fruire di un’infinita quantità di “nero su bianco” non sarà mai equiparabile a ciò che il nostro ippocampo ha assorbito nel corso della vita.

Qual è la linea sottile che scinde la rievocazione di informazioni piuttosto dalla loro momentanea ricerca? Come dovrebbe un perfetto vincitore di campionato di memoria statunitense, Foer ci ricorda che la nostra memoria non è altro che un telaio dove si dispongono i nodi che fungono da connessione per rielaborare qualcosa di già acquisito. Nel cuore del dibattito, ci svela le sue tattiche d’allenamento: attraverso le immagini del cosiddetto “Palazzo della memoria”, invenzione di Simonide, ha evidenziato, proponendo fotogrammi assurdi (che magicamente il pubblico ricorderà alla fine dell’incontro!), come il punto cruciale dell’intero processo sia l’attenzione.

Chi non si è mai domandato dove avesse parcheggiato la propria auto? Foer sostiene che nella nostra quotidianità non prestiamo sufficiente attenzione alle azioni che compiamo e che sia questa la base per i piccoli “buchi neri”. Riconosciamo il merito a Sinibaldi di aver reso frizzanti passaggi che sarebbero risultati di minore comprensione in un clima più didattico: l’allegro ping-pong fra i due ospiti ha spaziato dalla tecnologia in progress (uno di questi, i ‘temibili’ occhiali di Google) ai fattori culturali (“Esistono memorizzatori che associano immagini per numeri da 1 a 1000. I tedeschi prendono questa cosa dannatamente sul serio!”). La vera nota divertente dell’evento è scaturita dalle domande del pubblico. Infatti, per quanto Foer abbia tentato di svicolare dall’accattivante titolo, la memoria degli spettatori è stata lunga: ma queste lingue, come le impariamo?

05-10-2013 - visite: 13264

Credits

Supplemento speciale ad Occhiaperti.net, magazine per i giovani del Comune di Ferrara

Coordinatore editoriale
Fausto Pagliarini

Collaborano
Giulia Cabianca, Francesca De Luca, Eleonora Fiorelli, Edoardo Gandini, Federica Gasparretti, Elisa Greco, Klejdia Lazri, Pasquale Matarazzo, Alessandro Orlandin, Matteo Pernini, Giorgia Pizzirani, Chiara Ricchiuti, Matteo Rubbini, Grazia Russo, Antonio Vergoni, Licia Vignotto, Giulia Zappaterra.

Video e regia mobile
Per Imagina(c)tion Tv
Nicola Bogo
Dumitru Grubii
Francesca Susca
Federico Del Sordo

Grafica e web
Obst | creative works

I video

Le foto

Gli speciali

Il nostro esperto cinematografico racconta la rassegna del Boldini
Del perché vale ancora la pena di capire l'economia e la politica
Capire gli altri, capire come gli altri ci vedono da fuori
Pregiudizi, omofobia, nuovi diritti: cosa resta da fare
Giovani, informazione e professione giornalistica: ne vale ancora la pena?

Altri articoli

di Klejdia Lazri, del 16-10-2013
La libertà di stampa dopo Wikileaks e il Datagate
di Giorgia Pizzirani, del 10-10-2013
Viaggio, lotta e speranza nelle graphic novel di Baru e Laurent Maffre
di Licia Vignotto, del 08-10-2013
di Federica Gasparretti, Chiara Ricchiuti, Francesca De Luca, del 06-10-2013
Cultura LGBT tra stereotipi e ironia
di Redazione mobile Occhiaperti.net, del 06-10-2013
Diluvia, ma se vi mettete in coda potete vedere belle cose
di Federica Gasparretti e Chiara Ricchiuti, del 05-10-2013
Ma imparare una lingua in un mese non si può, mettetevela via
di Redazione, del 05-10-2013
I consigli dell'infreddolita redazione di OA.net
di Pasquale Matarazzo, del 05-10-2013
...e giudicati colpevoli
di Licia Vignotto, del 05-10-2013
L’esperienza ibrida di “XXI” e “Orsai”, a metà strada tra il magazine e il libro
di Klejdia Lazri, del 04-10-2013
di Pasquale Matarazzo, del 04-10-2013
Premio Politkovskaja a Chouchou Namegabe
di Redazione mobile Occhiaperti.net, del 03-10-2013
Vi raccontiamo cosa vogliamo fare